19 maggio 2008

Sondaggio: come scegliete il profumo da indossare?

Parliamo delle risposte?
Allora, la maggior parte di chi ha partecipato al sondaggio si profuma per mettere in risalto un lato della propria personalità (ben un terzo di tutte le risposte!), e il più delle volte anche io mi profumo per quel motivo. E' che dentro di noi ci sono tante sfaccettature diverse, e ognuna vibra con una nota o con un'altra; difficile svegliarsi tutti i giorni allo stesso modo. Azzardo: alcuni di quelli che si profumano per entrare in sintonia con un lato di sè stessi forse l'altra volta avevano scritto di usare un profumo al giorno, ma sempre diverso?

Poi ci sono persone che si profumano "per contrasto" o "per assonanza" con il proprio umore, e questo secondo me è interessantissimo: significa che il profumo si indossa a volte per ritrovare l'equilibrio nei giorni di tristezza, di agitazione, di apatia, di... (riempite voi i puntini!), altre volte per dare una valenza anche olfattiva al proprio umore, per dargli un vestito adeguato. Trovo questo dualismo oltremodo affascinante. A me capita di profumarmi "per assonanza" con l' umore soprattutto in primavera ed estate, quando sono più vivace e postitiva, mentre in inverno mi profumo più "per contrasto", per riequilibrare la malinconia. E voi?

E poi ci si profuma per farsi notare. Evviva voi che lo avete scritto, per essere stati sinceri. Potreste raccontare quali sono le fragranze che vi fanno notare di più in mezzo agli altri, alla luce della vostra esperienza? E quali reazioni scatenano?

C'è poi qualche anima gentile che -usando il profumo come piacevole accessorio- fa attenzione soprattutto a non stufare colleghi e coinquilini. Tento un altro azzardo: siete gli stessi che l'altra volta hanno scritto di usare un solo profumo e sempre quello? E quale avete scelto?

Invece altri sono più interessati a trarre dal profumo un aiuto, un sostegno per sè stessi (concentrazione e chiarezza mentale, immagino? o anche qualcos'altro?).

E per ultimi, ci sono amici che si profumano per altre ragioni, che io non ho saputo immaginare. Avete voglia di raccontarcele, quste ragioni?

16 commenti:

ADJIUMI ha detto...

Bene, sono contento che la maggior parte dei partecipanti abbia risposto come me.
Io non mi profumo in base all'umore, anche perchè sono quasi sempre di ottimo umore, sono positivo e solare, quando mi capitano giornate storte mi impegno per tirarmi su.....
Adoro invece marcare un mio look, con un profumo indicato, io adoro Prada, che non è solo borse e scarpe ben fatte, chi conosce il fashion di Prada sa che non è facile da portare, sa che è oltre le linee del mercato. Non per nulla, Anna Wintour, la direttrice di Vogue America, ha inserito Prada nella sua lista dei magnifici sette, è l'unico marchio del made in italy.
Prada è colorini acidini, cose strettine, contrasti..e cos' il profumo, muffato, stallato, un Bond, un Mona di Orio.
Metto profumi per farmi notare, profumi intensi, sfacciati, alcune sere è davvero dura, è come una donna che deve passare 4 ore su delle scarpe nuove con un tacco altissimo.

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Bello questo paragone con i tacchi! Tra quelle che hai portato finora, qual'è la fragranza che gli altri notano di più?

Anonimo ha detto...

Io non ho un criterio unico nello scegliere un profumo: raramente è l'umore, giorni in cui voglio porre un po di distanza tra me e il mondo, giorni in cui ho bisogno di qualcosa di "difensivo" come quelli che io chiamo prufumi corazza tipo L'Anarchiste. Spesso invece il profumo è un complemento, un accessorio del mio stile, a volte in tono, a volte a contrasto. Non vesto in modo molto "popular", uso pezzi vintage a volte, oppure colori un po fuori dal coro. Il profumo è parte di tutto ciò: magari è un cuoiato con un giubbino di pelle, magari è jeans e maglietta semplice con un profumo dalla costruzione barocca. Amo spiazzare il branco, disorienta e rende gli individui piu veri. :)

Magnifiscent

federica326 ha detto...

io ,praticamente ho lasciato il mio voto ogni giorno e forse quella percentuale così alta riferita al "farsi notare" dipende soprattutto da me!il profumo,secondo l'uso che ne faccio io,deve assolutamente farmi notare, annunciare la mia presenza prima che si verifichi fisicamente,deve lasciare scia del mio passaggio ,inebriare e stupire i presenti,il mio profumo deve emergere,intrigare,sopraffare rapire uomini e donne ,è l'essenza del mio essere leader in tutte le situazioni.

ADJIUMI ha detto...

Devo dire che in generale mi viene notato un profumo alla Tuberosa, oppure uno dove il Gelsomino è il protagonista, noto che sono guardato con curiosità quando porto degli Acampora.....

danielle ha detto...

danielle ha detto...
a proprosito di fragranze chypre....
probabilmente questo non è lo spazio adatto per parlarne,ma ha fatto delle ricerche che mi hanno portata qui...
sto cercando da molto tempo "Yvresse" di YvesSaintLaurent,ma in profumeria neanche l'ombra(dicono sia fuori produzione!)..e acquistarlo online non mi alletta per nulla..
quindi mi sto rassegnando all'idea di cambiare profumo;-(....di separarmi dalla fragranza che mi ha fatto innamorare...;-(
sapresti indicarmi dei profumi simili ad Yvresse,che abbiano la stessa tonalità chypre...una fragranza inebriante e che ti avvolga,come Yvresse?

Diakranis ha detto...

io non ho fatto in tempo a rispondere... ma mi sarei trovata in difficoltà. nel scegliere una risposta... visto che o scelgo in base a tutte le possibilità che hai segnato...

in base all'umore, per tirarmi su quando sono giù, oppure per esaltare la mia allegria quando lo sono o vicevera esaltare la mia tristezza..

Per mettere in risalto un lato della mia personalità..

Per farmi notare, ma non per ammorbare chi mi sta accanto, ma per ammaliare chi mi sta vicino..
di conseguenza faccio anche attenzione a non stufare chi mi sta intorno... se so che qualcuno con cui passo molto tempo non gradisce per niente uno dei miei profumi allora evitrò di indossarlo quando sono con questa perosna..

duchamp ha detto...

Adatto il profumo alla situazione e conseguentemente agli abiti.

Anche per me il profumo è un concetto "hic et nunc", ovvero diverso e appropriato all'occasione/abito.
E' o vuole essere, il felice completamento del mio stile personale.

Sono un "infedele" d'indole...
:-)

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Magnifiscent, anche io amo un abbigliamento basic accanto a fragranze barocche e una mise vistosa accanto a fragranze minimal.
Giubbotto di pelle, maglietta bianca e jeans, poi, è uno dei miei abbinamenti preferiti (quando non lavoro, s'intende).

Adjiumi sì, la tuberosa non passa mai inosservata! Evviva!

Federica, e così... hai "truccato" il sondaggio eh ?!? :-)

Invece Marinella avrebbe votato una volta per ogni possibilità, e questo forse avrebbe ristabilito i pesi.

In realtà devo dire che mi piace tantissimo che ognuno voti una volta/non voti per niente/voti 5 volte e più/ in base a come si sente e a quanto è forte il messaggio che vuole dare. Non sarà numericamente perfetto come sondaggio ma... chissenefrega? Serve solo a noi, per chiacchierare, confrontarci, aprirci la mente alle infinite possibilità del dialogo. Con buona pace del Prof. Mannheimer.

ps
qualcuno di voi sa cosa potremmo suggerire a Danielle, che cerca un Chyprè avvolgente?

gretel ha detto...

il tempo, l'umore, i vestiti e le persone che incontrerò condizionano non poco la mia scelta: ammetto di avere comunque e sempre me stessa come unico riferimento nella decisione finale!
ci sono poi profumi con cui posso andare "sul sicuro", passepartout nei momenti in cui ho fretta o sono indecisa: tra questi sacrebleu ed eau de kasaneka.

per danielle: io penserei a cristalle di chanel o mitsouko di guerlain.....

Anonimo ha detto...

Premetto che non conosco i tuoi gusti Danielle, quindi ti darò suggerimenti in base ai miei :) Male che vada ti serve come spunto per provare cose nuove...
Purtroppo è raro che si facciano chypre come si deve... Specialmente perché amo i chypre verdi.
Alcuni intramontabili classici:
Y di Yves Saint Laurent
Mitsouko, Vol de Nuit e Sous le vent di Guerlain
Cristalle di Chanel
Miss Dior
Dioressence
Givenchy III
Elixir des Merveilles di Hermès
Bandit di Piguet
Provali magari e fammi sapere che ne pensi :)
Magnifiscent

duchamp ha detto...

Il profumo è un concetto, prima che atto fisico percepibile sensualmente.

E' attraverso l'infra_sottile, che si passa ad una dimensione altra.

"Per_fumo" letteralmente "attraverso il fumo", è una porta verso altre definizioni spazio/temporali, come ban sappiamo, quando un odore ci riporta, ci rinvia a fatti, persone, situazioni diverse rispetto al presente oggettivo.

Detto questo, la scelta, la mia non può che essere diversa e collegata all'abbigliamento e alla situazione.

sono un infedele per natura :-)

federica326 ha detto...

scusa b&b non volevo falsarti il sondaggio solo che ogni giorno che passavo da te a vedere se vi erano novità mi sentivo di confermare il mio voto,chiedo venia tutti quei voti sono miei ,confesso!!!!

Anonimo ha detto...

nota:
...che strano.
scrivo i commenti con l'account google/blogger e non vengono pubblicati.

c'è qualche problema?

ciao b&b
duchamp.

Yemanjà ha detto...

La mattina scelgo il profumo da indossare, in base alle mie emozioni, al mio istinto, al mio umore...non lo abbino mai ad abbigliamento o a situazioni particolari. Scelgo io il mio profumo, non è lui che decide per me, tanto meno gli altri o gli avvenimenti.
Posso osare un Fumerie Turque ad agosto e inondarmi con un ozonico a Natale...
P.S. tanto che non sono normale lo sai già...;-)

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Gretel, Magnifiscent, Duchamp e Yemanjà, ma che bei commenti! Mi sa che almeno in materia di profumi, qui siamo un pò tutti infedeli (evviva)! Una volta che hai imparato che il profumo è capace di trasportarti in realtà parallele(come dice Duchamp) diventa difficile legarsi ad uno solo e tralasciare tutto il resto. Ti viene volgia di sperimentare, di abbandonarti a suggestioni sempre diverse.
Duchamp, i tuoi commenti come vedi appaiono, ma dopo che io li pubblico, quindi non ti preoccupare se non li vedi apparire subito. Li pubblico appena riesco a collegarmi.

Danielle ti hanno dato dei bei suggerimenti, il meglio del meglio...Mitsouko, Cristalle e Givenchy III sono i primi tre che devi provare, secondo me.

Poi ve ne scrivo bene, ma a Grasse sabato scorso ho annusato il mitico Chyprè di Coty... non c'è termine di paragone con nessuna delle fragranze di oggi. Forse solo Mitsouko gli si avvicina.

Fede non ti preoccupare, per me va benissimo lo sai! ;-)

Yemanjà, cara, ma certo che non sei normale! E va benissimo così!