28 luglio 2008

Un fantasma profumato


Recentemente ho scambiato una delle mie fragranze con questa.
L'ho scelta tra le altre perchè mi ha affascinata l'aroma, così simile a Tabac Blond. Notturno, ruvido, e insieme setoso.
Solo che in Rete non ho trovato alcunchè a riguardo. Qualcuno conosce qualche storico del profumo, o sa a chi potrei chiedere qualcosa su questa fragranza, o sulla Casa che la produceva?



14 commenti:

santin ha detto...

Purtroppo non posso siutarti...ma posso dirti che hai tra le mani una rarità....bellissimo!!!

Anonimo ha detto...

Scusa, ma dalla fotografia non riesco a leggere il nome del profumo e la marca.
per favore, dimmi il mome e la marca e poi, se è possibile, descivilo.
Grazie.

Alessandra di Varese

paola16.74 ha detto...

Ciao
Questo profumo qualcuno lo conosce
Devi cercare sempre in questo blog il giorno è venerdì 16 novembre 2007 e l'articolo si chiama CARON: tabac blond e farnesiana
Comunque continuo a cercare

federica326 ha detto...

ciao un favore cara sto cercando di annusare i profumi Ortigia dove posso trovarli?ho visto che hai ambra nera....
grazie

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Ciao santin, è bellissimo, vero?
:-)
Alessandra, il nome è Solstice, di una marca francese, Franina. Mai sentito da nessuna parte; ho mandato in giro la foto e nessuno riesce a saperne nulla. Mah!
Paola, ciao e bentornata... ma sei sicura? io non mi ricordo di aver mai scritto post su Farnesiana e Tabac Blond, ma mi fai venire comunque un dubbio... comunque ora vado a riguardare indietro.
Fede, la Profumeria Caleri ce l'ha, e se puoi, prova anche Corallo!

gretel ha detto...

tempo fa cercavo notizie riguardo un profumo che aveva mia mamma di anni e anni fa ( Jean Laporte - le parfum que vous metamorphose) e ho scritto all'Accademia del profumo: mi hanno dato notizie molto dettagliate, anche se ci mettono anche un mese prima di rispondere...
hai provato a inviare anche una domanda alla osmothèque?
bellissima bottiglietta e sicuramente il contenuto sarà sublime...buona caccia!! :-)

per fede: sono certissima che a TORINO si trovino gli Ortigia!! mi informo in quale delle tre che ho visitato ieri e ti faccio subito sapere!!

duchamp ha detto...

"Trappole del tempo, per fermare in frammenti di materia lo scorrere caotico della propria vita"

Vista la datazione, credo che potremo assimilare questo profumo ad un "objet" di "time capsule" come usava chiamare la sua collezione andy warhol. Objet profumato si intende...
Cosa sono le time capsule warholiane?
Andy Warhol raccoglie fin da bambino, con ossessiva metodicità, in piccole scatole di cartone marrone tutte uguali che alla fine della sua vita supereranno le seicento unità, gli oggetti più disparati che gli passano per le mani (foto, ritagli, cartoline, articoli di giornale, racconti sulla sua infanzia a Pittsburgh, manifesti, pezzi di pellicola, fatture, profumi, giocattoli ecc)
Egli chiama queste scatole time capsule, il tempo stesso della loro esistenza, un breve arco temporale, un attimo irripetibile bloccato e congelato in un insignificante frammento di materia.
Piccolo museo antropologico metodicamente organizzato e mensilmente completato, catalogato ed archiviato, le time capsule è il personale tentativo dell'artista di eternizzare la memoria...ma non solo...

d.

Diakranis ha detto...

bella idea di scrivere all'accademia del profumo... io ho un vecchissimo imprevu di coty che non riesco a decifrare... e anche un vecchio mystere di rochas... he eprò mi hanno già aiutato a decifrare un pochino... ho scoperto tra i profumi vecchi di mia sorella anche un vecchio vecchio shalimar, con ancora la confezione vecchia, quella alta degli edt mi pare... ma ne è rimasto uno sputo...

va beh ora chiedo in merito a quell'imprevu va!

Davide ha detto...

Ciao a tutti e a tutti buone vacanze.
A proposito di fantasmi, volevo chiedervi una cosa: qualcuno di voi sa come sia possibile recuperare l'olio di nardo? A quanto pare non è nemmeno reperibile in Terrasanta: i miei sono appena tornati da lì, ma sono riusciti a trovare solo pallidissime imitazioni (quando non nemmeno quelle). Io lo sentii solo una volta anni fa quando un comboniano che conoscevo e che purtroppo ahimé non c'è più, mi fece intingere il dito in un cotone intriso di nardo. Mi disse di averlo scovato, appunto, in Terrasanta, ma lui aveva un tale talento per il collezionismo!
Comunque il nardo mi piacque, davvero molto ed avendo un certo significato per me, desidererei riuscire a trovarne un po'. Chi di voi sa qualche cosa? Premetto che su internet ci sono davvero pochi cenni... Ciao! Davide

gretel ha detto...

ciao Berg e Benz! spero tu sia riuscita ad avere maggiori notizie :-)! aspetto tuoi commenti su Ortigia.. ( Ambra nera in primis)sublimi!
notizia di servizio per davide: se vai sul sito www.florapisa.it trovi l'olio essenziale di Nardo.la ditta è la più seria e trasparente in fatto di olii essenziali.

Diakranis ha detto...

mi era sfuggita questa richiesta di aiuto..
davide hai provato qui?

http://www.taliaessenze.com/asp/prodotto.asp?id=233

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Duchamp, che bella quest'immagine delle capsule del tempo... Andy Warhol, da quel genio dell'immagine che era usava scatoline di cartone perchè era un visivo: io sono soprattutto olfattiva/uditiva e i profumi mi fanno esattamente lo stesso effetto. Profumi creati 50 anni fa che racchiudono ancora lo "spirito del tempo" oppure, profumi portati solo per un periodo, che divenano capsule che mi riportano in "quel" mio tempo personale. Ora sto cercando di creare una piccola "time capsule" profumata per un'amica che si sposerà tra qualche settimana.

Davide, spero che le risposte ti siano utili! (ma quanto sono gentili le persone che vengono qui... come mi piacciono.... :-))

Davide ha detto...

Bentornati! Grazie Gretel e Diakranis, per le utilissime informazioni! Non so come ringraziarvi: nemmeno le più disparate ricerche su Google (oli essenziali, Nardo... c'ho messo pure il nome scientifico ma nulla!) mi hanno condotto ai siti che mi avete suggerito.
In secondo luogo: oggi a Milano da Profumo ho provato Epices Noir e Vetiver Extraordinair di F. Malle. Il primo non fa per me: lo trovo troppo femminile: mi aspettavo una specie di Air du desert (che sono sempre più convinto di comprare) ma più graffiante. Meglio così perché il prezzo è proibitivo. Il secondo invece: è una meraviglia! Resto sempre perplesso sul vetiver che è una nota verametne difficile, ma questo è un capolavoro.
INFINE e IMPORTANTE: B&B, perdonami, ma non ho trovato il tuo indirizzo e-mail sul nel tuo profilo blogger nè nel blog: ho urgenza di contattarti in via privata, potresti per cortesia scrivermi al seguente indirizzo di modo che ti possa ricontattare io senza farti pubblicare il tuo recapito telematico? L'indirizzo è: hgwxx7@tiscali.it. Te ne sarei grato.

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Davide ciao, sì è vero non ho ancora messo la mail nel profilo, la metto, promesso, così sarà più facile contattarmi. Ora ti scrivo!