28 novembre 2009

Donne da mangiare

L’altro giorno mi è stata fatta notare la mia insofferenza verso le fragranze gourmand. Insomma, che le guarderei dall’alto in basso. Ci ho riflettuto e posso dire con una certa sicurezza che non è vero: quando un profumo gourmand è fatto bene, è un gran profumo e alcuni sono addirittura dei capolavori, creazioni armoniose che raccontano storie in cui il l'arancio candito, la vaniglia, il cacao sono personaggi degni di ogni rispetto. Mitsouko (pesca matura), Dzing! (mela caramellata), Borneo 1834 (cacao), Heliotrope (croccantino), per citarne solo alcuni, io li indosso con grandissima soddisfazione. Sì, sono dominati da aromi di tipo alimentare, ma hanno un’anima, sorprendono, parlano… non somigliano per niente alle caramelline profumate uscite in questi anni.

Edible women

The other day someone told me my hate for gourmand fragrances is very unfair. Well, I've been thinking it over for a while and I can say with some confidence that it’s not true, I don’t actively hate gourmand scents. When they are well built they’re great scents, and some are even masterpieces, harmonious designs that tell stories in which orange peel, vanilla, cocoa are characters in all respects. I wear Mitsouko (ripe peach), Dzing! (caramelized apple), Borneo 1834 (cocoa), Heliotrope (brittle), to name but a few, with great satisfaction.

24 novembre 2009

Hiroshima Mon Amour (work in progress #2)

Stephane emailed me a second report with his meditations and feelings about the new perfume "Hiroshima Mon Amour" he's working on. And soon I'll also post the visual of the whole project: very minimal, but vivid at the same time and high-impact. But now, let's hear what Stephane has to tell us about his creative process. Below, you will find also the French original text (thanks Nyneve/Anna Maria for the French vs. Italian translation!).

Hiroshima Mon Amour (work in progress n.2)

Ricevo da Stephane la seconda tranche delle sue riflessioni sulla creazione di Hiroshima Mon Amour, che Nyneve/Anna Maria ha tradotto in italiano (grazie cara, senza di te non saprei come fare). Nei prossimi giorni posterò anche l'immagine che accompagnerà la fragranza. Bellissima, minimal, eppure di grande impatto. Ma ora, parliamo con Stphane del processo creativo che ci porterà alla fragranza finita.

17 novembre 2009

-2 all'incontro sulle spezie!/-2 to the meeting on spices!

Ok, gli appunti sono pronti, le spezie e gli olii essenziali anche, i profumi che analizzeremo sono stati scelti... direi che siamo pronti. A giovedì, allora!
Ok, my notes are ready, the raw materials have been selected, and so are the perfumes we're going to analyze. So...see you next Thursday!

Let's talk about artistic scents


"Hot as cinnamon, green as cardamom. Spices help us to turn winter chills into chills of … pleasure".
This is the first of a cycle of meetings I organized in Genoa with the Perfumery store Caleri on artistic perfumery. Thursday we’ll start talking about spices: how raw materials are extracted from plants, we’ll smell some essential oils to learn to distinguish the notes and then we’ll trace them out in niche perfumes.


The meeting will last a couple of hours. Three, counting the initial and final greetings and tea with biscuits (from 17 to 20). Caleri provides the chance to play with scents of all the brands they carry (The Different Company, Nez à Nez, Villoresi, L'Artisan Parfumeur, Etat Libre d'Orange, Mona di Orio, Bond N.9, Humiecki &Graef, Dyptique, Olivier Durbano, Montale, BOIS 1920, Creed, Odori, just to name a few), and I’ll play as a guide to the meeting.
If you wish to participate you'll be very welcome, but since space is not huge, better to confirm your presence with a phone call (010 581312). See you there!
Pic: http://www.nikkispices.com/

13 novembre 2009

Parliamo di profumo d'autore?


Calor di cannella, color di cardamomo. Usare le spezie per passare dai brividi di freddo a quelli…di piacere”.

Inizia con questo argomento il ciclo d’incontri che sto organizzando a Genova con la Profumeria Caleri sul tema del profumo. Partiamo giovedì 19 parlando delle spezie: vedremo i loro usi nei Paesi del mondo, come vengono estratte le materie prime per la profumeria, annuseremo qualche olio essenziale per imparare a distinguerle e poi scopriremo come vengono usate nei profumi d’Autore.

L'incontro durerà un paio d’ore. Tre, contando anche i saluti iniziali e finali ed il tè con i dolcetti (dalle 17 alle 20). Caleri mette a disposizione oltre al suo bellissimo store nuovo nuovo in Via XV Aprile, la possibilità di giocare con i profumi di tutti i marchi che ha (The Different Company, Nez à Nez, Villoresi, L'Artisan Parfumeur, Etat Libre d'Orange, Mona di Orio, Dyptique, Olivier Durbano, Montale, Creed solo per citarne alcuni). Io ci metto le spiegazioni, scelgo con quali fragranze giocheremo e faccio da guida all’incontro.
Se avete voglia di partecipare sarete i benvenuti, ma poichè lo spazio non è grandissimo, è meglio confermare con una telefonata  la vostra presenza (010 581312). Appena ho la locandina con tutti gli argomenti degli incontri, la posto. Allora vi aspetto!

Foto dello zafferano: Nikkispices.com

4 novembre 2009

Epic for Woman (Amouage, 2009)

Epic è il secondo atto di una storia d’amore raccontata sul sito di Amouage, è il momento in cui la bella innamorata cerca dentro di sé la sua aria, la voce con cui cantare la sua canzone d’amore. Si fa guidare attraverso la via delle spezie, per giungere finalmente a ritrovare sé stessa... Ok, tutto molto bello e romantico, eh, ma assolutamente inutile. Parliamo del profumo, invece.
La fragranza gioca su un accostamento non nuovissimo, che potrebbe risultare scontato nelle mani di qualcuno con meno gusto e minori capacità, e che invece qui dimostra un gran carattere.

Epic for Woman (Amouage, 2009)

Epic is the second act of a love story told on Amouage website, it’s about the time when the fair mistress searches within herself her air, the voice with which to sing her love song. She is driven through the spice route, to finally find himself... Ok,ok, all very inspiring and romantic but, huh, absolutely useless. Let’s talk about the scent, ok?
The fragrance approach is not brand new, this theme could have been banalized and discounted in the hands of someone less skilled, instead Epic shows a great character and a thrilling development.