19 dicembre 2011

Cosa chiederete a Babbo Natale?

E' vero che siamo in clima di austerity e questo Natale dovrebbe risultare meno godurioso rispetto ai precedenti, però è anche vero che un piccolo dono profumato non si nega a nessuno... vero?  ;-)

In ogni caso, siamo al 19 dicembre e io non ho ancora le idee chiare su cosa chiedere al mio Babbo Speciale (quello dei profumi).
Ultimamente ho scoperto che le candele profumate mi piacciono molto, quindi potrei chiedere il trio Diptyque di minicandele o la Epinette: il loro profumo è semplicemente fantastico.
Oppure, allo scorso Pitti Fragranze avevo anche visto le Oeufs du Bonheur, e mi erano piaciute parecchio sia per la forma e i colori delle ceramiche artistiche, sia per le fragranze (qui le descrizioni).
Okay, non sono candele ma shanghai (cioè bastoncini che si immergono nell’essenza), ma dovrò pur aprire i miei orizzonti, o no?
Tra l’altro, regalare uova colorate viene considerato da sempre un augurio di buona fortuna, quindi…



Ma ho anche altre idee: ad esempio, visto che la mia mensola in bagno è semivuota -perché da brava ragazza mi sono messa d'impegno per finire una serie di olii e creme per il corpo che avevo iniziato e giacevano lì da mesi- direi che mi merito come minimo il trio Huile Sensuelle  +  Creme Delice d’Orient  +  Gommage au Sable du Desert di Les Sens de Marrakech, ricchissimi di olio d’Argan e Burro di Karitè, due principi attivi che io adoro e che fanno miracoli per la mia pelle (info qui).

Comunque, mi sentirei perfettamente soddisfatta anche se ricevessi, ad esempio, il meraviglioso latte corpo al profumo di Lipstick Rose (F. Malle). Mi viene l'acquolina solo a pensarci.

Però, tirando le somme di tutto c'è qualcosa che proprio vorrei da tempo. Nella colonna di destra, qui accanto, nel box “Wishlist/Lista dei desideri” ormai da mesi e mesi c’è il nome di un profumo: Amouage Gold.
Chissà se il mio Babbo Speciale ogni tanto legge il mio blog, O SE GLIELO DEVO SCRIVERE GRANDE NELLA LAVAGNA DELL'INGRESSO??
E voi, cosa avete chiesto/chiederete a Babbo Natale?

12 commenti:

Alessandra di Varese ha detto...

Un solo profumo:
The different Company: jasmine nuit.

Buon Natale a Te e a tutti gli amici del blog.
Alessandra di Varese

marcelloviv ha detto...

Da Babbo Natale mi aspetto una confezione di Knize Ten; a proposito: su un post di qualche tempo fa, ho letto che il profumo in questione non è più quello di una volta, che avrebbe subito delle modifiche peggiorative! qualcuno è in grado di fornirmi lumi in merito? Grazie.

iodine ha detto...

Azemour Les Orangers diParfums d'Empire: L'agrumato (ma è molto più di quello, l'hai sentito?)come l'ho sempre desiderato...
Poi, piacerebbe anche a me il trio invernale di candeline Dyptique (o anche solo Feu de Bois...)o, ma qui il mio Babbo Natale risente della crisi, la candela Santal Cardamome di Ropion chez Malle..
Buone feste fragranti e auguri per un nuovo anno profumato a te e a tutti quanti!

alberto ha detto...

ottimi prodotti quelli sens de marrakech ho apprezzato moltissimo la verbena come bagno schiuma, l ho scovata quest estate a bologna in un negozio di via castiglione

buone feste e tanti regali profumati a tutti

marzipan_28 ha detto...

Passo di qua per augurarti un anno intero di cose belle, piacevoli ed emozionanti.

Anonimo ha detto...

Caro Santa, ti ringrazio infinitamente di avermi lasciato un magico flacone di Habanita(te lo avevo chiesto così tanto che mi hai accontentata...e ora canto la Carmen di Bizet per casa avvolta in una nuvola di tabacco, rosa e vétiver vanigliato).Tuttavia, se proprio fossi in vena di altri doni, ci sarebbe la Tuberosa di Caron sentita proprio ieri:che splendore rotondo e sensuale!Ti preeego...
Cristina

Anonimo ha detto...

Per questo Natale ho comprato parecchi decant di Mona di Orio (prenotati in tempi non sospetti), molti complimenti li ho ricevuti per Lux un agrumato veramente insolito con una punta di cumino che fa da contrasto ad una scorza di limone autentica, come quando mia mamma la mescolava grattugiata nel composto per la torta di mele.
Ancora complimenti per Oiro e Nuit Noire.
Il 23 dicembre stavo in giro con Marzipan e Miss Alambic, un'altra amica del forum, per una sniffatona prenatalizia e non ho resistito....un bel autoregalo, 100 ml di Ambre di Mona di Orio.
Questo Natale mi gira così.
Sabricat

giulietta ha detto...

ciao marika, ho la passione per i profumi, passerei la vita dentro una profumeria! In questo periodo amo molto la vaniglia, ho quella di Montale absolu, che è divina. Cosa altro mi consigli? Mi ha colpito la descrizione che hai fatto di black orchidea, perché è quello che immagino io! Il tuo libro dove si può comprare? ciao giuli

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Amici, ciao, spero che i vostri Babbi Natale siano stati generosi come vi aspettatavate!

Alessandra, Jasmin de Nuit di The Different Company è semplicemente fantastico, una delle migliori fragranze al gelsomino che si possano trovare in giro. Piramide al minimo per far risaltare al massimo la magnifica qualità di questo fiore, bella scelta!

Marcello, sì il Ten è stato riformulato qualche anno fa. La versione che circola ora è sempre bellissima, io la possiedo e l'indosso molto volentieri, non è che siano stati fatti danni, anzi. E' stato solo ammorbidito nell'avvio: il "pugno nello stomaco" iniziale non c'è più (ma lo ritrovi ancora nella versione Gold), mentre la prosecuzione del profumo, dal cuore in poi, è sostanzialmente la stessa. In ogni caso, capisco che tutta quella forza dirompente potesse non piacere a tutti... Fai bene ad iniziare con la versione attuale: avrai tempo per andarti a cercare quella più estrema (che non si trova tanto facilmente).

Iodine, Azzemour l'ho provato grazie a Nyneve che me ne ha passato un sample. Mi piace soprattutto l'apertura, così fresca e sontuosa di agrumi, purtroppo sulla mia pelle dal cuore in poi si rovina un pò, facendo uscire una nota stantia che non amo. Ma ad esempio su Nyneve è una meraviglia dall'inizio alla fine. Anche la candela di Ropion è una favola!

Alberto, Marzi, tantissimi auguri anche a voi!

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Cristina, che bel regalo l'Habanita! Lo credo che canti la Carmen, questo è un profumo da "effetti speciali": io quando l'indosso mi sento una spia russa degli anni '40!
Chissà che per la Befana non ti arrivi anche la Tuberosa di Caron: magari potrebbe innamorarsene anche la tenera vecchietta... ;-)

Sabri, tesora, questo natale mi sa che ti gira bene!
Lux e Nuit Noire sono, nella linea originale di Mona, i miei preferiti. Ma le fragranze della linea rossa "Les Nombres d'Or" sono tutte magnifiche. L'Ambra mi piace, anche se ho fatto un pensierino più sul Vetiver e sulla Tuberosa... due interpretazioni davvero uniche, insolite, "illuminate" da una luce e una delicatezza magistrali.

Non ti ho ancora ringraziata come si deve per quel favore che mi hai fatto ad Amsterdam, dove non ho potuto essere presente (a malincuore). Se e quando hai voglia, mi racconti? Grazie!

Anonimo ha detto...

Sì,sì...mi ci vedo proprio a sfidare impavida il gelo dell'inverno russo col viso nascosto da un colbacco (ecologico,per carità!)seguita da una scia seducente!Buon Anno a Te e a tutti gli amici!Spero che tutti i personali Babbi abbiano ascoltato i desideri dei loro protetti,leggendo con attenzione anche le lavagnette dell'ingresso
;-) Sai che quasi quasi mi vien voglia di un'autobefana?Invece della tuberosa di Caron,vorrei concedermi una piccola sfida:Blu di Acampora,fragranza difficile e sfuggente che mi piacerebbe poter apprezzare davvero...ne avevi parlato in un vecchio post:da amante della tuberosa che ne pensi?
Augurissimi!
Cristina

Anonimo ha detto...

Cara Marika purtroppo non so darti notizie particolari, anch'io non ero presente ad Amsterdam, perchè già partita per Roma.
Per quanto riguarda la linea rossa di Mona anche a me piacciono tutte, e il vetiver mi ricorda una versione più elegante del nostro amato Vetiver dance di Tauer, non trovi?
Bacioni Sabricat