10 dicembre 2011

Lutto / Mourning

Oggi questo blog è a lutto: ieri è mancata Mona di Orio, giovane e  talentuosa artista della profumeria indipendente. All'inizio non volevo crederci e tuttora una parte di me si rifiuta di accettare che Mona non ci sia più. A livello personale non ho parole da aggiungere, solo che ho perso una persona a cui volevo bene, e mi fa male il cuore.I momenti che abbiamo condiviso insieme erano preziosi già prima, lo sono di più adesso.  Chissà con quali altre meraviglie ci avrebbe sorpresi nei prossimi anni... il suo talento iniziava ad esprimersi al meglio proprio ora che aveva raggiunto una sicurezza e una maturità eccezionali, e la sua assenza lascia un vuoto enorme.
Addio Mona, ogni anno, il 9 dicembre, indosserò una delle tue stupende creazioni e berrò un bicchiere di rosso francese, pensandoti con riconoscenza e affetto.

Today this blog mourns the dead of a friend: yesterday Mona di Orio, young and talented artist of  independent perfumery, passed away.At first  I did not want to believe it, and still a part of me refuses to accept that Mona is no more with us. On a personal level I have no words to add, except that I lost someone I cared, and my heart hurts a lot. Who knows with which marvelous new creations she would've surprised us if she had had more time... her talent was expressing at best right now she reached exceptional confidence and maturity, and her absence leaves a huge void.
Farewell Mona, I feel lucky to have had chance to know you; every year, on December 9th, I'll  honour you wearing one of your amazing creations and drinking a glass of French red, thinking of you with love and gratitude.

6 commenti:

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Inserisco qui il commento di winx31

"Mona di Orio... i suoi profumi li ho solo sentiti nominare. Spero davvero che la sua strada non venga interrotta e che l'azienda continui in suo nome come continuano le strade di Dior, Chanel, Guerlain e tanti altri profumieri del passato. Se dicono che l'anima sopravvive al corpo, posso dire che il tuo profumo sopravvive all'anima. Un abbraccio alle persone che le sono state vicine e che ora la piangono. Giulia"

Anonimo ha detto...

ciao Marika, mi unisco al cordoglio per la scomparsa di questa giovane donna, grande artista e bella persona. vengo presa da una grande tristezza nell'indossare il suo bellissimo profumo Nuit Noire al cui nome mi viene ora spontaneo associare un oscuro profetico significato.
ti seguo sempre con molto interesse.-prisca-

marzipan_28 ha detto...

Cara Marika, questa morte inaspettata, perchè sempre, quando muore improvvisamente una persona giovane, restiamo interdetti, mi fa particolarmente male. Mona era una persona non comune, irradiava charme, gentilezza, bellezza e amore per la vita. Tutto questo non andrà perso, almeno nel nostro ricordo.

Anonimo ha detto...

I suoi profumi rappresentano una modernissima interpretazione di un gusto un pò retrò e un eleganza sensuale. Già nei profumi della prima linea come Oiro, Chamarrè, Lux, ho trovato una maturità incredibile in questa giovane promessa. Anch'io spero di trovare sempre in profumeria la sua linea, perchè so già che le sue creazioni non mi stancheranno mai, e purtroppo ora saranno evocative del ricordo dei miei rari incontri con lei. Sabricat

Claudia ha detto...

E' passata all'incirca una settimana da quando ho appreso, "basita", dell'improvvisa dipartita di una delle più giovani e grandi "perfumiste" dei nostri tempi, che tanto avrebbe potuto regalare a noi tutti. Ho scoperto la profumeria artistica grazie ad uno dei suoi "Capolavori Olfattivi": Carnation a cui sempre sono rimasta fedele, caratterizzato (a mio parere naturalmente) dall'odore della pelle di una donna riscaldata dal tepore di una pelliccia; quelle note animaliche, feroci, ma mai volgari come solo Lei sapeva creare. L'unico dispiacere che sempre avrò è quello di non averla potuta conoscere poichè il cammino di questa esile farfalla sulla terra è stato così breve e del Suo passaggio non ne rimarrà traccia che nelle sue creazioni olfattive a suggello della Sua "immortalità". Claudia

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Il fatto che ci siano commenti così ispirati e sensibili significa che Mona, con le sue creazioni, sapeva davvero "parlare" alle persone. Soprattutto alle donne.
E questa capacità, nel mondo spesso troppo superficiale in cui viviamo, è un dono raro e prezioso.
Spero tanto che la produzione continui, d'altronde, Annick Goutal è mancata decenni fa eppure le sue composizioni sono state mantenute vive e disponibili, lo stesso vale per Bruno Acampora, e la lista potrebbe continuare passando anche per Jean Laporte (anche lui defunto quest'anno), fondatore prima dell'Artisan Parfumeur e poi di Maitre Parfumeur et Gantier, che dopo averli creati li ha lasciati in mano ad altri, che ne hanno proseguito l'opera.