13 aprile 2012

La Danza delle Libellule (Nobile 1942)

Ci sono periodi in cui tutto sembra girare per il verso sbagliato. Giorni, settimane, addirittura mesi, in cui non stai bene a causa di malattie (a volte basta una semplice influenza), allergie, insonnia, preoccupazioni per il lavoro e per le persone che ami, che ti rallentano, fiaccano le tue energie, non ti permettono di dedicarti serenamente alla tua vita normale e ai tuoi progetti. Ti senti fuori sincrono rispetto al resto del mondo: tutti sembrano sfarfalleggiare sorridenti tra mille impegni, mentre tu arranchi come una bestia solo per fare il minimo indispensabile. Poi ti guardi allo specchio e ti vedi magra, patita, con delle occhiaie enormi che sembrano riassumere tutte le occhiaie del mondo. 
Il buonumore cade ai minimi storici, e ti viene paura che sarà sempre così.
E invece, poi, chissà come, un giorno ti svegli e capisci che ne stai uscendo.







La primavera arriva, i germogli si trasformano in tenere foglioline, e ai bordi dei marciapiedi fioriscono i primi glicini, bombardando le strade col loro profumo e riportando il piacere nelle tue giornate. Il sole ti scalda di nuovo la pelle, regalandoti piccole scosse lungo i nervi della schiena. Tutt'a un tratto respiri più profondamente, e ti sorprendi per quel mezzo sorriso, di cui non ti eri accorta, che ti aleggia a lato della bocca. 
Ringrazi te stessa per aver tenuto duro, perchè finalmente la fase dispari sta volgendo al termine. 
La vita non sarà mai tutta rose e fiori per nessuno, ma... E' PRIMAVERA, FINALMENTE! 
Ora tutto è di nuovo possibile.
Nella nuova fragranza di Nobile 1942, La Danza delle Libellule, c'è tutto questo.
In realtà Massimo e Stefania, sul loro sito hanno raccontato una storia diversa, per come è nata la fragranza: “In ogni donna è sempre pronta a risvegliarsi una bambina, desiderosa di giocare e sognare atmosfere fiabesche: Duchi, Conti e Marchesi; castelli maestosi e servitori; giardini lussureggianti e vestiti sontuosi, adornati con perle e pietre preziose; allegre gite e passatempi oziosi, romantici incontri e intrighi amorosi… Tutti questi elementi fanno da sfondo alla melodia concepita da Franz Lehar, che compose “La danza delle libellule”, Operetta che godette di grande successo.” 
E probabilmente, loro l'hanno davvero pensata così, con bergamotto, mela, cedro,cannella, vaniglia, muschio, cacao a comporre un bouquet fresco e dinamico, spiritoso, con piccoli tocchi golosi assolutamente non invadenti. Un profumo con una vera spinta gioiosa.
Quando la primavera arriva e io sento fremere le punte delle dita, non mi servono profumi impegnativi, intellettuali, caratterizzati da note sontuose o accordi arditi: ho solo voglia di leggerezza, di gioia, di buonumore. E di danzare come una libellula.


Grazie a Fragrantica per l'immagine

2 commenti:

+ Q Perfume Blog ha detto...

Dear B&B,

I have sent you a friendship request in facebook and today I saw you added me here in your blog list! Thank you!!! I added you too. I love your blog :-)

Marika Vecchiattini ha detto...

Hi dear! yes, your blog is full of information and details, always updated with great taste and passion... I just love it!
marika