14 settembre 2012

Pitti Fragranze Fotoreport 4: Olivier Durbano: Heliotrope

Oggi ho fatto una scoperta fondamentale: l'Heliotrope che io credevo essere solo un fiore in realtà è anche... una pietra. Una pietra verde con venature color rosso sangue usata fin dall'epoca dei babilonesi per il suo potere divinatorio e guaritore. Olivier Durbano l'ha scelta per la sua fragranza, e anziché concentrarsi sul verde giada che la caratterizza (la vedete in foto) si è concentrato sulle venature rosse, che la rendono speciale, diversa da tutte le altre pietre. La sua fragranza "Heliotrope" è riconoscibilmente Durbano: speziata, incensata, ruvida... con un lato spirituale che come al solito, mi colpisce molto. Ve ne parlerò meglio, perché questa è persino più profonda e meditativa di tutte le altre della linea (già straordinariamente intensa e meditativa) e va lasciata esprimere a lungo prima di poterne parlare.
----
Today I discovered a fundamental fact: besides a flower, heliotrope is also a... stone! And a very special one indeed: used from  Babylonian times on, it has an intensely green hue with blood-red sparkles  (see pic). Olivier Durbano chose it for his new scent, and chose to investigate the red sparkles which make it different from any other stone, rather then the green mass.   His "Heliotrope" fragrance is deep, harsh, incensey-smoky with a spirituality I recognized immediately. I'll tell you more about this because it's even deeper and more meditative than the other -already intensely spiritual- offerings in the line. I need to let it express thoroughly more than once before being able to tell something more.

Nessun commento: