17 settembre 2012

Pitti Fragranze Fotoreport 9: Hothouse Flower by Ineke

Vi presento "Hothouse Flower", l'ultimo lavoro di Ineke, una compositrice canadese di cui vi parlai anni fa e che poi avevo un pò perso di vista. Ho approfittato di Pitti Fragranze per andare a sentire le sue ultime tre fragranze, e ho avuto una bella sorpresa. Che differenza con le prime, che avevo annusato anni fa! A me piace quando un creatore si esprime in maniera riconoscibile, personale, mettendo sè stesso in quel che fa.  Ed è un valore aggiunto quando la sua evoluzione personale e professionale è rintracciabile nelle sue fragranze. Questo è il caso di Ineke, che pur restando sempre fedele al suo gusto per le fragranze pulite e delicate, ha allargato la palette includendo anche note meno serene e luminose e accordi contrastanti. Tra gli ultimi mi è piaciuto molto Gilded Lily, uno chypre lievissimamente fruttato, dalla personalità molto vicina ai grandi chypre del passato, ma soprattutto Hothouse Flower, una gardenia notturna con un originale aspetto verde: tè verde, foglie frantumate, cipresso, galbano e incenso, soffiano vigore e personalità ad un accordo gardenia che potrebbe stare benissimo anche sulla maggior parte dei uomini che conosco. 

---
"Hothouse Flower" is the latest work by Ineke, a Canadian composer which I spoke of  a couple of years ago. I took advantage of Pitti Fragranze to smell her last three fragrances, and I had a nice surprise. What a difference from the first in the line, I 'd smelled years ago! Sometimes a composer grows both as a person and as a professional and his/her style mirrors this evolution, constantly evolving.  This is the case of Ineke, who while remaining true to her taste for clean and delicate fragrances, expanded her palette including also less serene and bright notes, and contrasting accords. I liked Gilded Lily, a very slightly fruity chypre, with a personality very close to the great chypres of the past, but especially Hothouse Flower, a nocturnal gardenia with an originally green aspect: green tea, crushed leaves, cypress, galbanum and frankincense, blowing strength and personality into a gardenia accord that could stand very well even on most of the men I know.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Marika!
La tua penna (anzi tastiera) si sta scatenando! Con mia infinita gioia, perchè non essendo stata al Pitti sto letteralmente pendendo dalle tue labbra(o dovrei dire dalle tue dita). Comunque ho già scritto una lista delle cose che spero di trovare nelle profumerie in Ottobre, quando tornerò a Roma per un paio di settimane. Questa Ineke mi ha incuriosito (sopratutto la gardenia che è tra i miei fiori preferiti). Un bacio e brava!
Sabricat

Anonimo ha detto...

Un'ultima cosa, che non c'entra nulla con questo post. Ho notato il link del tuo libro "Il linguaggio segreto del profumo". E' scritto che si tratta di una seconda edizione. Ma è il tuo secondo libro o la seconda edizione del "L'arte del profumo"?
Siamo tutti curiosi.
Baci Sabricat

Marika Vecchiattini ha detto...

Ciao Sabri, sì è la ristampa, grazie al tuo commento ho corretto e spiegato meglio! Baci anche a te!