18 settembre 2013

Pitti Fotoreport 11: Schwarzlose Berlin

(To read my full report of perfumes and brands at Pitti Immagine Fragranze 2013 click here to go to Basenotes!)

Per una volta, sono riuscita a rispettare (... beh, quasi) la tabella di marcia che mi ero prefissata all'inizio della manifestazione, e sono riuscita ad andare ad annusare anche la linea Schwarzlose - Berlin, che m'incuriosiva non poco.  
Il marchio esiste fin da metà ottocento e sul loro sito (qui) si può scoprire non solo la storia dell'azienda, ma anche un pò di foto di quelli che erano i profumi più in voga sul mercato tedesco di inizio '900: "Centifolia", "Juliana", "Lilas Preciosa". In ogni caso, i nuovi acquirenti del marchio hanno pensato di iniziare rieditando tre profumi del passato (1A-33 e Treffpunkt del 1920 circa -si dice che lo indossasse Josephine Baker- e Trance) a cui hanno fatto seguire due fragranze completamente nuove, il che ne fa un marchio multiforme e moderno, piuttosto interessante. La compositrice che ha lavorato alle fragranze è Veronique Nyberg di IFF. 
I tre profumi rieditati sono particolari, condividono una bella intensità, sono più rotondi e coinvolgenti, ma purtroppo non riescono a catturare interamente lo spirito del loro tempo (e non è colpa loro, ma delle limitazioni sull'uso di alcune materie prime, e della difficoltà a reperire le basi pronte con cui le fragranze erano composte allora... ma comunque questo non è un male, alla fin fine risultano essere ibridi interessanti e a modo loro, piuttosto originali). 
Le due  fragranze moderne invece possiedono un feel contemporaneo e sono basate sulle materie prime moderne a cui siamo abituati, come muschi bianchi e Calone (soprattutto in Zeitgeist, una colonia pulita sullo stile dell'Eau di Lutens, della Cologne di Mugler ecc) e oud (soprattutto in Rausch, un legnoso carico di oud, patchouli e ambra grigia).  Interessanti, piacevoli, mi piacerebbe indossarli per capirne qualcosa di più. Qualcuno li ha provati su pelle? 
In Italia usciranno da Corso Como e all'Excelsior. 


ps
Evidentemente esistono ancora eredi di qualche marchio di profumeria con una storia plurisecolare, e chi ha un po' di soldi da investire dovrebbe affrettarsi a scovarli, perchè prima o poi finiranno e ci toccherà guardare al futuro per trovare nuove emozioni...

Nessun commento: