30 agosto 2013

La Légende de Shalimar: il film



Oggi il mio amico Camillo, che mi invia le chicche profumate che trova in rete (a proposito...grazie!), mi ha rallegrato la giornata con il nuovissimo video "La Legende de Shalimar" di Guerlain.
Lo posto per lo stesso motivo per cui avevo postato il video di J'Adore di Dior (lo trovate qui). Cioè, LVMH (proprietario di alcuni marchi prestigiosi, tra cui Guerlain) ha capito che i consumatori si sono stufati dei profumini scialbi che i suoi marchi lanciano da qualche anno in qua, e ha bisogno di riportarli allo status "magia/lusso/seduzione", dove stavano prima che li comprasse. 
Io trovo che il modo migliore per capitalizzare sui concetti di "magia/lusso/seduzione" che caratterizzano i marchi di proprietà LVMH sarebbe quello di rispettarne i capolavori del passato e produrre qualcosa che sia a quell'altezza anche oggi, ma evidentemente è una scelta troppo complicata e costosa per prenderla in considerazione.
Meglio rivestire i profumi con video bellissimi, e sperare che i consumatori continuino ad affidarsi alle immagini per comprarli: guai se qualcuno di loro dovesse scegliere un profumo annusandolo veramente!

Intanto visto che il video c'è, godiamoci le immagini emozionanti e la bella storia d'amore (anche se dubito che la bella Mumtaz avesse le sembianze di una modella russa...) e restiamo in attesa che il futuro porti sviluppi migliori...
Per la storia dietro il profumo, leggete qui

La Légende de Shalimar: the movie




My friend Camillo, who always treats me with scented goodies he finds on the net, made ​​my day with the brand new video "La Legende de Shalimar" by Guerlain.
I'm posting it for the same reason I posted the video for Dior's J'Adore (here). That is, LVMH (owner of prestigious brands such as Guerlain) realized that consumers got tired of marketing-driven little scents launched in recent years, and needs to make the products launched by its brands "magic/luxurious/seductive" again, like they used to be before buying them.
I find that the best way to capitalize on the concepts of "magic/luxury/seduction" characterizing LVMH's brands would be to respect the masterpieces of the past and produce something of the same quality today, but evidently this is too complicated and expensive a choice to consider it.
Their choice is to wrap scents into beautiful pictures, and hope that consumers will continue to rely on the images to buy them. 

However, since the video is here, let's enjoy the exciting pictures and beautiful love story (though I doubt the beautiful Mumtaz looked like a Russian model), and let's hope for better choices in the future.

27 agosto 2013

Il nuovo Parfumeur Maison di Chanel (2/2)

(segue dal post precedente)

- Il mio candidato n.1, Aurelien Guichard, può vantare un portfolio ricchissimo di successi eccezionali tanto nella nicchia quanto nel settore industriale. E se vogliamo parlare di padri influenti anche Aurelien ne ha uno di tutto rispetto, essendo il Direttore della Perfumery School di Givaudan.
- Dominique Ropion. Immaginare i due stregoni delle materie prime, Ropion e Sheldrake mentre lavorano insieme su un'ipotetica nuova fragranza Chanel non vi mette i brividi? A me sì!
- Daniela Roche Andrier. Dopo aver composto best sellers per Gucci, Armani e CK, Daniela crea da anni per il marchio Prada ed è già abituata alla suddivisione "fragranze di Massa /fragranze Artistiche", avendo composto sia la serie "Infusions" che la bellissima linea Privata.
- Mathilde Laurent è una compositrice bravissima e raffinatissima, ricopre già il ruolo di Parfumeur Maison per Cartier e quindi conosce già le logiche del ruolo. Inoltre è già terribilmente "Chanel" di suo.
- Ralph Schwieger, perchè i suoi profumi sono porte d'accesso su universi paralleli, e la sua maestria avrebbe potuto portare il profumo della donna Chanel ad un altro livello.

Chanel's new Parfumeur Maison (2/2)

This article originates in a previous post

- My #1 candidate, Aurelien Guichard, has a rich portfolio of outstanding achievements both in niche and industrial fields; moreover, if the "experienced daddy" is a factor, his directs Givaudan's Perfumery school...
- Dominique Ropion. Well, imagine the two raw materials wizards Ropion and Sheldrake working together on Chanel's hypothetical next fragrance. Don't you get goosebumps? I do.
- Daniela Andrier, after having created best sellers for Gucci, Armani and CK, is now composing for Prada and is already used to the division "Mass Vs. Artistic", having crafted both the "Infusions" series and the outstanding Private line.
- Mathilde Laurent is very talented and with a refined taste, and being already a Parfumeur Maison for Cartier already knows the logics of this role. Moreover she's already terribly "Chanel" on her own.
- Ralph Schwieger, because his fragrances create parallel universes, and would've carried the scent of the "Chanel woman" to another level.

22 agosto 2013

Il nuovo Parfumeur Maison di Chanel (1/2)


A luglio la Maison Chanel ha comunicato il nome del nuovo Parfumeur Maison, destinato a sostituire Jacques Polge, ormai in carica dal 1978 (tra i capolavori che portano la sua firma ci sono Antaeus, Coco, Egoiste, Allure e tutta la linea "Exclusifs").
Il nuovo compositore, che entrerà in azienda tra poche settimane è... Olivier Polge.
Cioè il figlio di Jacques.

Chanel's new Parfumeur Maison (1/2)


Last July, the House of Chanel announced the name of the new Parfumeur Maison to replace Jacques Polge, in office since 1978 (Antaeus, Coco, Egoiste, Allure and the whole Exclusifs line are among his masterpieces). The new Chanel composer will be... Olivier PolgeThat is, Jacques' son.
The company has announced that Olivier enters as deputy and will take the head as Parfumeur Maison in a couple of years.