13 marzo 2014

Les Liquides Imaginaires: le fragranze "Eau Sanguine"

Le tre fragranze "sanguigne" invece sono dedicate a tre vini pregiati e nella piramide mostrano affascinanti note liquorose: Champagne (Dom Rosa), Porto (Bello Rabelo) e Borgogna (Bloody Wood). 
Dom Rosa è dedicato alla rosa, che viene piantata nei vigneti non per la sua bellezza ma per segnalare l'arrivo del "mal bianco", ovvero quel parassita che si nutre della vite, e che attacca la rosa circa una settimana prima di attaccare il vigneto. La rosa quindi viene sacrificata affinché ci sia il tempo per salvare la vite: un'idea tragica e poetica che ho trovato geniale per una fragranza piacevolissima, spumeggiante, fruttata e rosata come uno Champagne rosè di qualità (attenzione perchè dà alla testa nello stesso modo!). 


Bello Rabelo è un omaggio al rabelo, l'imbarcazione tradizionalmente impiegata per trasportare via mare i barili di prezioso Porto. Oltre alle note fruttate tipiche del vino si percepisce un bell'elicriso e il cisto labdano, che danno profondità e un mistero notturno alla composizione, che risulta la più liquorosa delle tre. 

Quello che mi ha colpita di più però è Bloody Wood, con rosa e ciliegia nera, due sentori che caratterizzano il vino di Borgogna, e note legnose che evocano le botti di quercia in cui viene affinato: la composizione risulta secca, trattenuta, quasi mistica (e quindi seducente).

Questa seconda serie, "sanguigna" mi è piaciuta anche di più, vi ho percepito una maggiore ricerca di originalità, le fragranze risultano più dirette, ricche e coinvolgenti, ho immaginato che l'apporto di David Frossard (Frapin... vi dice niente? Ne avevo parlato qui) sia stato più consistente che nelle prime. Vi consiglio assolutamente di provarle!

Nessun commento: