19 giugno 2007

Atelier d'Artiste (Nez a Nez 2006)


Questo profumo ha tutto il mistero e la profondità di certi straordinari profumi di Lutens. Un affresco, non un profumo. L'ho picchiettato sui polsi e il flash è stato immediato: di colpo sono in mezzo ad una foresta pluviale, al momento del crepuscolo. Sto attraversando un sentiero tra gli alberi, dentro una portantina di legno coperta di veli bianchi. Lentamente il sole si sta spegnendo e sta scendendo la sera: le ombre degli alberi si fanno più spesse, dalla terra salgono vapori umidi e caldi, il respiro della foresta. Legni balsamici e frutti dolci. Uccelli notturni si scambiano richiami in lontananza. Il gruppo di portatori col turbante odora di cuoio e tabacco aromatizzato al rum. Appoggiano lentamente la portantina in cui sono io sul terreno umido e soffice, e vanno a cercare un luogo adatto ad accamparsi per la notte, lasciandomi momentaneamente sola, dentro il mio rifugio di veli. Così resto avvolta dalla penombra, cullata dai richiami degli uccelli e dagli odori umidi e legnosi della foresta al crepuscolo.

In testa note di Cognac, Rum, uva nera, nel cuore legni pregiati come il vetiver, patchouli e legno di ginepro, chiudono tabacco biondo, cuoio, caffè, vaniglia ed eliotropio.


Non è un profumo che porterei sempre, è troppo coinvolgente, mi dà i brividi. Riservato a momenti particolari, quando è veramente necessario scappare via da tutto e far viaggiare la mente il più lontano possibile dalla civiltà.

6 commenti:

federica ha detto...

ciao
cerco disperatamente questo profumo dove posso comprarlo?
quanto costa?
abito a frosinone
grazie

federica326 ha detto...

girando su internet ho visto che lo vendono come profumo da uomo!
secondo te per una donna va bene?
grazie

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Ciao federica e benvenuta! Non sono riuscita a sapere se qualche ditta lo importa in Italia, penso di no. Però puoi visitare il loro sito www.nezanez.net dove c'è un'email christa@nezanez.net a cui puoi chiedere informazioni.
Girando un pò ho letto che hanno aperto una boutique a Cannes, puoi chiamarli e vedere se te lo spediscono. Indirizzo : 12 rue des Belges - 06400 Cannes - tel : +33 (0) 4 93 39 10 98.
Io penso che se ti piace puoi senz'altro indossarlo, la suddivisione dei profumi in machili e femminili è solo una trovata del marketing: quando una fragranza è addosso a qualcuno che l'ha scelta, allora vive e respira con lui e l'unica cosa che si può fare è chiedere a quella persona se ci si sente bene o no, e quale parte della propria anima vibra con lei. Fortunatamente il mondo è pieno di uomini che indossano shalimar o il n.5 di chanel (esaltandone degli aspetti che a volte sulle donne non escono), e di donne che usano Fahreneit o l'Eau Sauvage, trasformandoli in omaggi alla loro femminilità. Dei profumi è importante solo il succo: quando l'hai spruzzato ed esci, scatola ed etichetta restano a casa, no?

Davide ha detto...

B&B... a me non è piaciuto granché: 3 eurelli su Ausliebe un poco buttati!
Anzi: mi mette la nausea

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Uh uh mi spiace... è il cognac?

Davide ha detto...

Ma sai che non lo so? Sento predominare una nota dolciastra e acre, molto acre che mi dà allo stomaco!
Ho letto che dovrebbe rievocare il fumo di sigaretta... Ecco a me ha fatto venire in mente una situazione un po' poco carina ma esperita un po' di volte (eh eh!): come quando dopo una sbronza a casa di amici, si trovano in giro fondi di birra dove ci hanno spento mozziconi di sigaretta. Acre acre acre. Me lo sono dovuto lavare ed è la prima volta che mi succede!
Non solo: idem per L'Hetre Revé, dove speravo di trovare note molto chiare, legnose...forse un po' alla Tam Dao. Invece ho ricevuto il medesimo urto al naso! SOB! Ma non mi arrendo voglio sentire gli altri. Andrò a cercarli a Milano.