4 ottobre 2007

I “Sette Profumi Capitali”: l’installazione artistica del profumiere Cerizza


Nel pratone centrale avevo subito notato i sette piedistalli in legno bianco, con sopra le sette boccette. Nelle boccette, sette fragranze create per esemplificare le famiglie olfattive: Agrumata (con agrumi aspri, tipo limone), Floreale, Chypre (in un’interpretazione che ricordava vagamente lo Champagne, con un che di dolcemente frizzantino che la rendeva particolare), Ambrata (un’ambra dolce, lievemente saponosa, che mi ha ricordato l’ambra di Altromercato in vendita alla Bottega del Commercio Equo e Solidale, di cui ero innamorata e che non si trova più perché gli costa troppo produrla), Legnosa con tanto cedro e patchouli bilanciati benissimo, Cuoiata (leggermente affumicata, ma non pungente) e Fougère, a base di lavanda e cumarina.
Si trattava di annusarle tutte, votare la preferita e di mettere la scheda col voto in una piccola urna. Tra chi ha votato la famiglia vincente, ne veniva estratto a sorte un flacone.
Confesso che da un lato ci ho sperato, ma tanto sapevo già che avrebbe vinto la floreale (il giorno dopo ho chiesto, e ha vinto la fragranza chypre, seguita appunto dalla floreale), che in genere non mi risulta particolarmente gradita, anche se questa aveva un non so che di pungentino che le dava carattere.
Non mi ricordo se ho votato per l’ambrata o la legnosa, ma anche la cuoiata era buona! Con Diakranis abbiamo fatto qualche prova: chypre+cuoiata (piacevolissima!), fougere+legnosa (troppo forte, ma con le proporzioni giuste, magari…), floreale+ ambrata (idem). Mi è rimasta la curiosità di riprovarle, perché non ne ho trovata nemmeno una banale, eccessiva o mal fatta, anzi. Magari non saranno colpi di genio mozzafiato, ma le ho trovate originali e ognuna di loro col suo perché. Credo che potrei indossarle tutte e 7 (con spiccata preferenza per le mie solite famiglie preferite).
Chissà che non decidano di metterle sul mercato? Sarebbe bello trovare nei negozi un cofanettino con tutte le fragranze, così uno le può indossare singole oppure le mischia per trovare il suo mix personale. Dovremmo suggerirglielo, non credete?

1 commento:

Diakranis ha detto...

io credo proprio di sì, dovremmo suggerirglielo...

però bisogna dirlo, l'idea di mixarle è nata da un mio errore.. ceh avevo confuso le cartine "vergini" con quelle già usate... e avevo spruzzato una cosa su un altra.. non ricordo cosa fosse dei tre mix fatti, ma ci era piaciuto...

quando si dice il caso..
;-)