19 maggio 2009

Domenica a Soffittoviola: incontro con Casaroma


Domenica scorsa sono andata ad Iseo, insieme ad Adjiumi e Diakranis, nel bellissimo negozio Soffittoviola, per far conoscere le fragranze per la casa di Casaroma e far quattro chiacchiere sul profumo. La protagonista della giornata era Ornella Pastorelli, fondatrice del marchio Casaroma: l’anima dietro a tutti pout pourri, i bruciassenze, gli animaletti di lino per profumare la casa, nonché amministratrice, promoter, autrice delle miscele di olii e tutto il resto, visto che Casaroma è lei stessa. Intanto dico subito che la giornata è stata diversissima da come me l’aspettavo, perché le persone interessate alla questione, anziché arrivare tutte insieme negli orari indicati, sono arrivate alla spicciolata durante tutta la giornata e questo ha un po’ sconvolto i piani, ma quando come la solito qualcosa non va come previsto significa che il Destino ha trovato il modo di farti scoprire cose diverse da quelle che pensavi. Intanto ho potuto conoscere meglio Ornella come persona, e finalmente anche tutta la sua linea di profumazioni per la casa. Mi ha spiegato che usa olii purissimi di grande qualità (e si sente), e mi ha raccontato delle innumerevoli prove necessarie a mettere insieme quelli “giusti” per giungere al risultato di persistenza, stabilità, freschezza che desidera. Ce ne sono tantissimi, compreso un agrumato limone-arancio-pompelmo molto amaro e rinvigorente, un ylang ylang sensualissimo, e un aromatico con rosmarino e lavanda che sono quelli che più mi hanno colpita per ricchezza. Si mettono direttamente nel bruciaessenze, nel pot pourri, oppure sugli animali di lino: orsetti, papere, gattini di dimensioni diverse che vanno nei cassetti o sul divano, e profumano una stanza per mesi. Bello, mi sono divertita un mondo a farmi raccontare di tutte queste meravigliose essenze! Ornella poi è una delizia da ascoltare: posata e tranquilla, per niente montata dal successo che cresce, colpisce per l’entusiasmo e la semplicità.
Eppoi ho conosciuto Rossella, la titolare del negozio, con cui ci siamo trovate in grande sintonia. Ci ha accolto in uno spazio raffinatissimo, apparecchiato per l’occasione con torte alla frutta e innumerevoli rose fresche. Da perfetta padrona di casa ci ha lasciato aggirare tra i flaconi e i tester lasciandoci liberi di sperimentare, sempre disponibile a raccontarci le fragranze con un sorriso. Io ho mollato gli ormeggi verso i Nasomatto. Mi sono invaghita di Duro e dell’Assenzio, che alla fine ho dovuto portarmi a casa (me li sto godendo alla grande e seguirà recensione). Poi mi ha fatto conoscere le tre fragranze del coutourier libanese Georges Feghaly, che sebbene non particolarmente complesse o raffinate, ho trovato gradevolisisme, estive, giocose, decisamente da testare se non l’avete ancora fatto. Soprattutto Atom Crochus e Coup de Foudre, due legnosi di cui il secondo è un muschiato lievemente goloso. Poi siamo andati a pranzo sul lago e abbiamo chiacchierato per diverse ore di argomenti inerenti la profumeria, la distribuzione, alcune strategie commerciali, argomenti molto interessanti di cui sono sempre affamatissima, soprattutto perché sono argomenti che non si trovano sui libri o nelle fialette, eppure sono di fondamentale importanza per capire meglio alcune cose.
Poi siamo stati raggiunti da Alessandro, il cui interesse ad approfondire la profumeria lo porta ad esserci sempre; ed è un bene, visto che le sue opinioni e la sua intelligente ironia lo rendono un grande compagno di sniffate. Il pomeriggio è scorso così tra di noi, con Adjiumi e Diakranis, tra sniffate e chiacchiere. Bello, bello, finalmente una giornata tutta per noi in cui stare in relax a parlottare tra amici, scambiarsi commenti, dritte, stimoli. Forse era proprio di questo, che avevo bisogno e infatti a fine giornata ero stanca ma molto felice.
E infatti voglio ringraziare tutti: Ornella perché fa quello che fa, e lo fa come lo fa: Rossella che è stata la sorpresa della ma giornata, Ale perché ha guidato due ore per esserci, e soprattutto Cristian e Marinella: i compagni di viaggio migliori che potessi trovare.

11 commenti:

ADJIUMI ha detto...

Complimenti, come al solito, per la qualità dell'articolo, un complimento a parte per le fantastiche fotografie, avevi proprio ragione, senza flash hai creato dei piccoli capolavori.....la prima, con Rossella, mi piace tanto, se non ricordo male, è opera della tua dolce metà, che ammiro sempre di più, per come ti asseconda e partecipa.
Mi sono divertito molto, la Vostra compagnia mi riempi di gioia e mi gasa.
Rossella è strepitosa, più passa il tempo, più conosco i lati interessanti della sua persona, infatti ci stiamo frequentando anche fuori dal negozio...vogliamo parlare della meravigliosa gonna a palloncino? :-PPPP
Ho conosciuto la signora Ornella, una donna super, cos' disponibile, grazie ancora per avermi fatto provare tutti quei mix con base alla rosa.
Ovviamente sto già provado il regalo, in ufficio non c'è una persona che non mi chieda info a riguardo.
Grazie ancora a tutti, ad Alessandro, a tutti quelli che hanno partecipato, ai clienti di Soffittoviola, alla cara Diakranis.
Più guardo le foto più mi viene voglia di torta alla fragola :-)

Anonimo ha detto...

E' stata un'altra giornata speciale, passata con persone in gamba e la cui compagnia rende gradevole qualsiasi piccolo sacrificio per essere presente. Sono sempre più convinto che il virtuale serve a farsi conoscere, a trovare passioni comuni; ma nulla può creare quell'aggregazione e complicità come il fare esperienze insieme dal vivo; infatti sento come un compagno di percorso anche Marco che in effetti non partecipa mai alla vita virtuale!
Siamo stati un gruppo ben assortito, la giornata è volata ed in nessun momento la noia ci ha colti o la stanchezza ci ha tolto il sorriso e la gioia di esserci. Un ringraziamento a Rossella, ha preparato con grazia e raffinatezza il suo negozio per renderlo accogliente e festoso per l'occasione, come non sottolineare poi la gentilezza, la bellezza di questa ragazza e la sua spontaneità e solarità.
A quando il prossimo incontro?
Alessandro

Diakranis ha detto...

Finalmente una fotografia venuta bene!! :-)

Io ti amo e già lo sai...

Ho amato anche Rossella e Ornella.. Ornella per quello che fa e come lo fa (cit.. ;-))
e rossella perchè quadno ti descrive un profumo lo fa con tanto trasporto che le si illuminano gli occhi..

E poi il suo negozio è una favola... volevo chiederle aiuto per sistemare casa mia... maaaaaa visto quanto ci costerà temo che non avrò fondi in questo senso.... sarà già tanto se potremo prenderci un divano! (e non sto scherzando...)
ma poi,,,
è stata davvero un ottima padrona di casa, sembrava volteggiare quando camminava per il su negozio... ma poi.. vogliamo parlare delle scarpe???

;-P

Sabricat Glamour ha detto...

Dalle fate alle rose...e poi di nuovo Nasomatto! Non vedo l'ora di leggere le tue meravigliose recensioni sulle nuove fragranze di questa marca. E anche sulle novità di Montale.
Ho bisogno di un profumo da strega "cattiva". Mi devo caricare di brutto, soprattutto al lavoro. Già con i fiori di Bach (Mimulus e Centaury) sto facendo progressi con la timidezza e le mie paure, ma anche il profumo per me è fondamentale per uscire di casa: lupo o agnello.
Scusate sembra quasi uno sfogo, forse in fondo lo è.
Il fatto è che il profumo riesce a sostenermi anche nei momenti neri e a darmi forza. Sorprendente vero?
Sabrina

marzipan ha detto...

Meraviglioso, la prossima volta spero di poter essere con voi, invece di studiare come una matta. A proposito di coup de foudre, io ci sentivo dell'incenso, mi sbagliavo?

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Adjiumi, che belle le torte, eh? E che bella giornata... non vedo l'ora di rivederci.

Stesso per Ale: spero che riusciremo a vederci presto, anzi prestissimo!

Sabricat, sì una delle cose più fantastiche del profumo è che può essere uno scudo, un balsamo, una coperta di cachemire, un afrodisiaco... dipende da per cosa lo scegli! Tu cosa scegli per il lupo e cosa per l'agnello in questo periodo?


Marzipan, sulla cartina io l'incenso non l'ho sentito, ma forse avrei dovuto provarlo a pelle. Mi è piaciuto moltissimo per la dolcezza fresco/acidula e legnosa dell'insieme, secondo me uno dei rari gourmand eleganti, per niente banali.

CINZIA ha detto...

m'intrometto per commentare questa domenica a soffittoviola...
innanzitutto, mi presento, come "colei che avrebbe dovuto essere l'ufficio stampa" di soffittoviola (grazie, rossella, per quella presentazione) purtroppo non ho avuto modo di trattenermi a lungo per conoscervi meglio, ma spero di poterlo fare attraverso questo "profumatissimo blog"...
mi piace!
ho sbirciato piacevolmente tra i vari post e ne sono rimasta entusiasta, ho riconosciuto tra l'altro molti dei miei profumi e dei miei marchi preferiti!
La tavola di domenica era magnifica, con quel gusto così chic-estivo, quelle meringhe deliziose e quel profumo di rose..
Rossella, poi, è una creatura splendida, sempre, sia con le ballerine , che con quella favolosa gonna a palloncino..
Sono contenta di ritrovarvi qui, a presto
cinzia

Sabricat Glamour ha detto...

I profumi da agnello Teint de niege di Villoresi per esempio, i profumi da lupo...non saprei, ancora lo sto cercando.
Baci Sabrina

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Sabricat, prova Duro o l'Assenzio di Nasomatto e vedrai che Lupo con la L maiuscola... qualche suggerimento? Passage d'Enfer dell'Artisan Parfumeur (un lupo raffinato) o Louban, uno dei nuovi di Montale, un vero Lupaccio Cattivo.
Cinzia bene arrivata, è stato un piacere conoscerti di persona, torna presto a trovarci anche qui e raccontaci cosa ti piace ok? :-)

Sabricat Glamour ha detto...

Passage d'Enfer è tra i miei preferiti, prima o poi sarà mio.
Ho sentito Assenzio, molto particolare, buono, ma l'ho trovato un po' troppo pungente, volevo sentire Black Afgano ma non avevano il tester. Allora ho provato gli oud di Montale, ho preferito al Red (all'inizio un pochino affumicato ma con un evoluzione fantastica) e al White, (che è comunque stupendo, legnoso e talcato) l'Oud Queen Rose. Ma la scelta è stata sofferta. Tanto per divertirsi la commessa mi ha spruzzato sullo stesso braccio su cui avevo provato Oud Red, un patchouli in olio de Il Profumo. Sono andata in estasi... ma alla fine una regina ombrosa mi ha stregata.
Come me lo sto godendo!!!
Grazie Sabri

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Ebbrava Sabricat che ha trovato il suo Lupo (ombroso e raffinato, con una regale scia di rose)!
Io il Red me lo sto studiando, mentre il White la mia pelle lo ha un pò rifiutato... lo riproverò comunque.