26 febbraio 2010

Acqua Universalis (F. Kurkdjian, 2009)

My friend Francesca was recently in Paris and brought me back a small vial of Acqua Universalis by Maison F. Kurkdjian. She also gave me a box of mint-scented bubbles.Bubbles, yes, those for children to blow. Fanciful item (but not what I wanted to talk to you). I was waiting eagerly for her return because I had read wonders about the A.U. and I had great expectations.

Acqua Universalis (F. Kurkdjian, 2009)

La mia amica Francesca è stata recentemente a Parigi e mi ha portato una fialetta di Acqua Universalis della Maison F. Kurkdjian.
Mi ha anche portato una confezione di bolle profumate alla menta. Bolle, sì, proprio quelle per i bambini, quelle da soffiare. Oggettino sfizioso, che ha sfiziato per prima lei e poi anche me (ma non è di questo che volevo parlarvi).

17 febbraio 2010

Incontro da Caleri - Meeting at Caleri's

Domani da Caleri, in via XXV Aprile (tel. 010 581312) parleremo di Agrumi e Vaniglia! L'incontro, dal titolo "Winter Blues Bye Bye: scacciare la tristezza dell'inverno con l'energia degli agrumi e la carezza della vaniglia", inizia intorno alle 18. Per primi esamineremo alcuni oli essenziali agrumari ed esploreremo molte, moltissime fragranze che contengono limone, bergamotto, lime, arancio dolce, petit-grain, pomplemo, mandarino e cedro, per proseguire con alcune fragranze alla vaniglia: Vanilia e Havana Vanille dell'Artisan Parfumeur, la Vanille di St. Barth, Chyprè Vanille di Montale, Bal Musquè di Nez à Nez. Ci vediamo lì! :-)


Tomorrow at Caleri's we'll speak of Citrus and Vanilla!
The meeting, entitled "Winter Blues Bye Bye: dispel the gloom of winter with energetic citrus and smooth vanilla", begins around 18.00. First, we'll examine some citrus essential oils and explore many, many fragrances containing lemon, bergamot, lime, sweet orange, petit grain, tangerine and cedar, to continue with vanilla fragrances, like Vanilia and  Havana Vanille by L'Artisan Parfumeur, Vanille St. Barth, Chyprè Vanille di Montale, Bal Musquè di Nez à Nez. See you there! :-)

14 febbraio 2010

Olivier Durbano: the line "Parfum de Pierres Poèmes"

A few months ago during Pitti Immagine Fragranze, I met Olivier Durbano. His story intrigued me very much. He started years ago as a jewelry designer: unique pieces that he imagines starting from the most beautiful stones he encounters. The stones speak to him with a symbolism which inspires him, he makes necklaces and bracelets where forms are only there to bring attention to the beauty of the stone with the starring role. His website has a gallery with some really beautiful works (here and here my favourites).

A few years ago he spent time in Grasse, and was at that time that he felt something inside urging him toward Perfume and creation. So in addition to jewelry, five fragrances began to shape the collection "Parfums de Pierre Poèmes: Rock Crystal, Amethyst, Black Tourmaline, Jade, Tourquoise.

Picture: mimifroufrou

Olivier Durbano: la linea "Parfum de Pierres Poèmes"

Qualche mese fa, in occasione di Pitti Immagine Fragranze, ho potuto incontrare Olivier Durbano. La sua storia mi ha intrigata parecchio: lui ha iniziato anni fa come designer di gioielli, pezzi unici che immagina a partire dalle pietre, bellissime, che incontra. Le pietre gli parlano con un simbolismo che lo appassiona e lo ispira, lui si limita a farle esprimere al meglio creando collane e bracciali dove le forme servono solo per portare in risalto la bellezza della pietra protagonista. Ed in effetti, nel suo sito c’è una galleria con alcuni lavori davvero belli (qui e qui i miei preferiti).

Qualche anno fa però, ha trascorso un periodo a Grasse, ed è stato in quell’occasione, che ha sentito qualcosa dentro di sé che lo attirava verso il Profumo e la creazione. E così accanto ai gioielli hanno iniziato a prendere forma le cinque fragranze della collezione “Parfums de Pierre Poèmes”: Rock Crystal, Amethyst, Black Tourmaline, Jade, Tourquoise.
foto da Mimifroufrou

9 febbraio 2010

Winter Bouquets

Yes I know, we generally speak of winter perfumes in late autumn to prepare for the cold wave and get an idea of what to ask Santa. Instead I'd like to outline a report: what perfumes are you using to warm yourselves up in recent months? I'll be the first: this winter I'm wearing some powerful, warm muscs llike Kiehl's Musk Oil and Muscs Kubla Khan (Lutens), which envelope me with their sweet, erotic charm.
Some refined leathers like Ten by Knize and Cuir Ambre by Prada, which gives my days structure and disciplinates me when I feel restless and feel like procrastinating things.
Woods of great character like Coromandel (Chanel), the most refined patchouli you can possbily find, Tiarè St. Barth (my winter classic, patchouli, more than tiarè, unfortunately discontinued) and Bois Farine (L'Artisan Parfumeur), which I prefear wearing at home, because it's very intimate, it highlights parts of me that I feel like keeping for myself.
And some Orientals/Gourmand like Fumerie Turque (Lutens, again), Villoresi's Alamut, expressing the same warmth of a soft, precious pashmina scarf, and the notorious Hypnotic Poison Elixir (I know, I know, I know...).
In some very special evenings my choice fell on Guerlain's Véga and Rubj by Vero Kern. No words. Only pure Beauty.
And you? What about your winter choices?

Picture: here

Profumi invernali

Sì lo so, si parla di profumi invernali alla fine dell'autunno, per prepararsi all'ondata di freddo e farsi un'idea di cosa farsi regalare a Natale o giù di lì.
Invece io vorrei fare un consuntivo: quali profumi abbiamo usato di più per riscaldarci in questi ultimi mesi?
Io  ho indossato dei bei muschi caldi e potenti come il Musk Oil di Kiehl's e Muscs Kubla Khan di Lutens, con le loro spire sensuali mi avviluppano di dolcezza e calore assolutamente carnali.
Dei bei cuoiati raffinati  come Ten di Knize e Cuir Ambre di Prada, soprattutto, che mi sembra diano struttura alle mie giornate e mi disciplinino quando non ho voglia di fare qualcosa ( e magari a devo fare per forza).
Dei legnosi di gran carattere come Coromandel (Chanel), il patchouli più raffinato che si possa trovare, il Tiarè di St. Barth (un classico dei miei inverni, molto più patchouli che tiarè, purtroppo non più in produzione) e Bois Farine (L'Artisan Parfumeur) soffice come una nuvola, che preferisco indossare a casa perchè per me è un profumo molto intimo, racconta una parte di me che non ho sempre voglia di far vedere all'esterno.
Qualche orientale e/o gourmand come Fumerie Turque (Lutens, di nuovo), Alamut di Villoresi perchè esprime lo stesso calore di una pashmina preziosa, e il famigerato Hypnotic Poison (lo so. Lo-so-punto. Quindi potete evitare i commenti cattiveli che avete sulla punta della dita).
In qualche serata speciale la scelta è caduta su Véga di Guerlain e su Rubj di Vero Kern, per i quali non ho parole. Pura bellezza da annusare.
E voi? Cosa state usando per combattere il freddo?
Foto: qui

8 febbraio 2010

Bergamotto e Benzoino su Spray

Il mese scorso il blog B&B è apparso su una rivista di profumi e cosmetica in distribuzione nelle profumerie: Spray. Vi posto un'immagine qui a lato.
Non posso non ringraziare la cara Valentina, giornalista che dirige la rivista, con cui è un vero piacere collaborare.
E un supergrazie alla mia amica fotografa Paola Leoni (qui il suo blog), per le bellissime foto che ogni tanto mi fa!

Last month, the blog was featured on a perfumery magazine distributed in perfumery stores: Spray. I add an jpg here leftside.  I must indeed thank Valentina, the editor which is a real pleasure to collaborate with.
And a superbig "Thank you, my dear" also to my friend photographer Paola Leoni (her blog here), for the beautiful pictures that sometimes she takes of me!