23 dicembre 2010

Buon Natale!/Merry Christmas!

A chi passa di qui solo ogni tanto. A chi legge i miei scritti fin dall'inizio. A chi si stampa le pagine per leggersele con calma. A chi mi ha inviato fialette su fialette, scambiando opinioni, commenti ed entusiasmi. A chi legge sempre ma non scrive mai. A chi legge sempre, va a provare eppoi torna qui a commentare, condividendo le sue emozioni con tutti. A chi pensa di non essere ancora pronto. A chi mi ha fatto notare gli errori fatti, permettendomi di crescere. A tutti i lettori nuovi e vecchi, auguro un felice Natale e un ancor più felice 2011.
E già che ci sono: cos'avete chiesto, voi, a Babbo Natale?

To all passers by. To those who read this blog since the beginning. To those who print my articles to read them more at ease. To those who exchange vials with me, exchanging also opinions and enthusiasm. To those who always read but never write. To those who always read, try and then come back to share their comments with others. To those who think they're not ready. To those who corrected mistakes I made, allowing me to evolve. To all readers, old and new, I wish merry Christmas and an even happier year 2011And... what have you asked Santa for?

19 dicembre 2010

Quarto Blind test

Come ultimo blind test abbiamo scelto la fragranza meno conosciuta del marchio francese Reminiscence: “2000 Ans d’Amour”. Nei negozi si fa fatica a reperirla perché raramente la tengono e anche su internet non si trova facilmente. Chissà perché, visto che i profumi giocati sulla danza tra una sensazione intensamente legnosa (che può essere patchouli, oud, sandalo o legno di cedro) e un cuore fiorito (rosa gelsomino, fiori d’arancio ecc) sono stati le vere star di questi ultimi due anni. Tutti i marchi e i creatori vi si sono cimentati e anche Reminiscence, ma con 10 anni di anticipo (questo profumo è uscito nel 2000). Un gioiellino di eleganza ed equilibrio, luminoso, avvolgente, che passò quasi inosservato.

Blind Test #4

As the fourth and final blind test we chose Reminiscence’s the lesser-known perfume: "2000 Ans d'Amour." In the shops it’s hard to find and even on the internet it’s not easy to find. I don’t understand why, since scents playing between an intensely woody feeling (which can be patchouli, oud, sandalwood or cedar) and a floral heart (rose, mainly etc) have been starring in these last two years. Almost every brand has launched a similar perfume, but… Reminiscence did it 10 years in advance (this perfume was released in 2000).

13 dicembre 2010

Terzo Incontro da Caleri/Third meeting at Caleri's

Giovedì 16 dicembre alle ore 18 ci sarà il terzo incontro del ciclo "I Profumo e gli artisti che li compongono". L'incontro è aperto a tutti, per rinformazioni potete telefonare in negozio: 010 581312.
Vi aspetto!

Thursday, Decembre 16th at 18.00 Caleri will host the third meeting of the series "Perfumes, and artists who compose them". See you there!

12 dicembre 2010

Terzo Blind Test

“…Mughetto in un letto di muschio, subito dopo una pioggia gentile di primavera…" Sono le parole con cui Andy Tauer, il creatore di questa fragranza, descrive il profumo “Carillon pour un Ange”, creato quest’anno per Luckyscent ed in vendita esclusivamente lì. Quando Andy me ne ha dato un flacone, qualche mese fa, gli avevo detto che lo avrei usato per qualcosa di speciale! ;-)

Blind Test #3

“… lily of the valley in their mossy bed, after a gentle spring rain…” this is how Andy Tauer describes his new perfume "Carillon pour un Ange," created this year for Luckyscent and sold exclusively there. When Andy gave me a bottle, a few months ago, I told him I would use it for something special! ;-)
This perfume is a work of reconstruction of lilies of the valley and lilacs -both providing no natural oil-, enriched with beautiful natural notes of jasmine (indolic and decaying), rose and ylang ylang (green and rough), oakmoss for the "salty" and disturbing feeling, a hint of leather joined by ambergris and a touch of wood.

9 dicembre 2010

Secondo Blind Test

La numero 2 è una fragranza “di nicchia”: Iroaz, del marchio bretone “Lostmarc’h”. L’idea di Antoine Vuillermet, creatore del marchio, era quella di ricreare una rosa che fiorisce in riva all’Oceano, su una spiaggia “alla fine del mondo”.  Però, pochi di voi (tranne michiko e alberto, marco ne ha trovato un accenno) hanno individuato che tutta la fragranza è costruita intorno a questa protagonista piuttosto ingombrante. Forse la difficoltà d’individuare la Regina dei Fiori nasce dal fatto che qui è trattata in maniera piuttosto insolita, accostata a note ozoniche–marine (che Nebulosa ha colto); ma in ogni caso questo è fondamentalmente un profumo alla rosa.

Blind Test #2

Fragrance #2 was "niche": Iroaz from the Breton brand Lostmarc'h. The idea of Antoine Vuillermet, creator of the brand, was to create a rose blooming near the ocean, on a beach at the end of the world. However, none of you (except Michiko, Alberto and Marco hinted ot it) identified that the fragrance is built around a quite recognizable and powerful character: rose. 

6 dicembre 2010

Primo Blind Test

Per meno di trenta euro, si possono trovare in giro profumi commerciali anche ben fatti. L’autore di questa fragranza è Olivier Cresp, un grande creatore di profumi, un maestro, autore tra gli altri di Angel (1992, T. Mugler), Light Blue (2001, Dolce e Gabbana), Ange ou Demon (2006, Givenchy), Midnight Poison (2007, Christian Dior). Qui ha lavorato (con altri Marie Salamagne e Jacques Cavallier) per Yves Rocher, in una fragranza uscita nel 2009 che si chiama “So Elixir”.

Blind Test N.1

For less than thirty euros, you can find industrial perfumes well executed. The author of this fragrance is Olivier Cresp, a Maestro of perfumery, authoring, among others, Angel (1992, T. Mugler), Light Blue (2001, Dolce and Gabbana), Ange ou Demon (2006, Givenchy ) Midnight Poison (2007, Christian Dior). Here he worked (with Marie Salamagne and Jacques Cavallier) for Yves Rocher, at a fragrance released in 2009 and called "So Elixir".

2 dicembre 2010

Farmacia del Castello: Nuovo Sito /New Website!

Mentre aspetto che tutti i partecipanti al gioco del Blind test completino l'invio delle loro recensioni,  con un'impazienza che rasenta il delirio (tre hanno mandato tutto, uno ha mandato quasi tutto e di due ancora non c'è traccia), perdo tempo girellando nella rete in cerca di regali natalizi.
Oggi ad esempio ho visto che la Farmacia del Castello di Genova ha aperto un nuovo sito web (qui) ricco di informazioni e di idee regalo profumate, e con una lista pressochè infinita di profumi prodotti artigianalmente.  Ve lo segnalo perchè so che molti amano il loro profumo al Talco, e che lo ordinavano telefonicamente: sul sito hanno attivato il negozio online, quindi è ancora più facile. Tra l'altro, ho notato che all'essenza hanno affiancato l'olio di mandorle dolci, i sali, la crema corpo, bagnoschiuma, saponi e qualsiasi altra cosa vi venga in mente, tutto con l'aroma del loro mitico Talco.
Io di recente mi sono imbattuta nel Black Patchouli. Rispetto ad altri patchouli "ripuliti", delicati, questo è veramente nero: caldo, legnoso, ruvido, è solo leggermente ammorbidito da una nota d'ambra, che ne arrotonda l'eccesso muffoso. Io non ho potuto fare a meno di averlo anche se, in questo momento è finito (chissà come mai?)  sulla mensola di mio marito... ma me lo vado a riprendere.
Allora, queste recensioni?
----------------------------------------------------------------
While waiting for all participants to complete the submission of their Blind Test reviews (3 are ok, 1 is almost ok, two are still on their way) with an impatience bordering delirium, I've been surfing the Web, looking for scented gift to ask Santa for...
So I saw that Farmacia del Castello Genova opened a brand new website (here) rich  in information and gift ideas (in Italian). I'm pointing it out because I know that many people love their Talco scent (Talcum powder), and that use to order it by phone: the online store is now enabled, making everything easier. By the way, I noticed that this legendary scent is also infused in sweet almond oil, bath salts, body cream, shower gel, soap... and anything else may come to your mind.
I recently came across their Black Patchouli. Compared to other more refined, delicate or "cleaner" patchouli this is black indeed: warm, woody, rough, only slightly softened by an amber note, which rounds off the moldy excess. I couldn't do but purchase it, although, right now, it's flown over to my husband's shelf (Guess why? :-))
Ok, now I'm really eager for the reviews!