22 agosto 2017

Uer Mì: OR Cashmire e OR White (C. Zarokian, 2017)

Ovvero, dell'ambra, sull'ambra e intorno all'ambra.
L'ambra è stato il mio primo amore, quello che mi ha introdotta alla profumeria artistica, attraverso l'Ambra di Etro e l'Ambre di Reminiscence. 
Quindi una fragranza come OR Cashmere di Uer Mì (sito qui) non poteva non piacermi, è tutto ciò che un ambrato dovrebbe essere: opulento, caldo, sfaccettato, secco, speziato, gourmand, assolutamente esotico e, insieme, anche carezzevole e rassicurante. Più che un profumo, una coccola, che si indossa per proprio piacere personale. Apre con cardamomo, cannella, timo ed una nota secca e croccante di nocciola, che compongono un accordo di testa secco e pungente, speziato e agreste. Benzoino, cisto labdano, ambra grigia, patchouli, sandalo e vaniglia compongono la base ambrata, di grande eleganza e compostezza. Un lieve accenno di rum gli offre quel pizzico di vivacità che lo rende più moderno. Elegante, perfettamente eseguito, dritto sul punto, mi ha ricordato un micio sornione che fa le fusa sulla pelle nuda. A volte, non c'è davvero bisogno di niente di più, per sentirsi bene con sè stessi.
Anche OR White è un ambrato, ma va in una direzione completamente diversa: lo definirei un ambrato postmoderno; e mi è piaciuto, se possibile, ancora di più.
L'apertura di agrumi, cannella, coriandolo e note fruttate introduce subito una dolcezza vellutata e calda, opaca, molto moderna, senza derive zuccherine, che prosegue nel cuore di gelsomino e legni e resine liquorose. L'iris e la fava tonka aggiungono un che di polveroso, mentre i muschi bianchi apportano un sottotono “gomma” che corre lungo tutta la fragranza e la rende più astratta rispetto a OR Cashmere, più immediatamente contemporanea.
Entrambi i profumi sono perfetti sia su pelle maschile che femminile; sono edp e durano a lungo: OR White addirittura diverse ore.

In entrambi i casi la compositrice è Cécile Zarokian, che sta dimostrando una versatilità davvero notevole, degna di compositori con molti più anni di esperienza: suo è anche l'avveniristico OR Ange, un agrumato cyberspaziale che vi invito a provare (ne avevo parlato qui) , perchè lascia a bocca aperta (sto ancora cercando una definizione migliore e non riesco a trovarla!).

Nessun commento: