22 marzo 2010

Programma per Esxence - sabato 27

Come l'anno scorso, la community italiana del profumo si riunisce ad Esxence!
Con gli amici dell'Adjiumi Niche Forum abbiamo creato un programma di massima per la giornata di sabato 27 marzo (beh, quest'anno in realtà hanno organizzato quasi tutto loro!). Lo posto anche io qui sotto.

10:15  Perfumery Milestones (Viaggio olfattivo nei profumi del passato) a cura dell'Osmothèque, con la presenza del Presidente Patricia De Nicolai. L'evento è aperto al pubblico, ma 15 posti sono stati riservati per i lettori di B&B. Ho già una lista di persone che mi avevano segnalato il loro interesse,  posto domani anche quella per fare il punto (Marzi e Sabri piangeranno, mi sa....).
11.30 allo Stand Campomarzio70 sentiremo le versioni edp di Rubj, Kiki, Onda, del marchio  .Vero.Profumo., e sarà proprio Vero Kern a raccontarcele!
12.20 presso Intertrade Europe sentiremo Hiroshima Mon Amour, il nuovo profumo di Nez à Nez. Dopo aver seguito, nei mesi precedenti, il processo creativo che ha portato al profumo finito, Stephane Humbert Lucas ce lo presenterà con la sua presenza, il suo entusiasmo, il suo fascino.
14.00 presso Stand Mouillettes & Co "Scent Landscapes", panoramica sulle materie prime provenienti dai 5 Continenti con Maria Grazia Fornasier di Mouillettes&Co.
15.00 stand Kaon  per Papyrus de Ciane, il nuovo profumo Parfumerie Générale.
15.30 Stand Simone Cosac Profumi  sentiremo Trama, il nuovo profumo dopo "Perle di Bianca", una fragranza a cui mi sento legata, vi spiegherò il perchè quando saremo lì.
16:00 stand Calè sentiremo Bosque, il nuovo profumo di Humiecki & Graef, presente Sebastian Fischenich, creatore dle marchio.
16:45 Stand Dispar, Maria Candida Gentile ci farà conoscere le fragranze della sua linea.

Come al solito, confermare la presenza all'evento qui o sul forum è lo stesso (per vedere la pagina del forum con il programma, cliccate qui) perchè nelle grandi occasioni la famiglia si riunisce e faremo il solito grande gruppo. Per tutti quelli che mi hanno segnalato il loro interesse nel post precedente, ho preso nota: domani posto una lista così da fare il punto anche qui da noi.


Il bello è che ci sono persone che mi hanno fatto sapere che verranno con telefonate, sms, mail private, mp sul forum...  insomma, rivedrò i miei amici e ci ritroveremo ad annusare di nuovo insieme come pazzi... sarà bellissimo, come al solito.
E per tutti i nuovi che vogliono partecipare con noi: sarete i benvenuti,  avvicinatevi e fatevi riconoscere, ci presentermo e partiremo insieme per un'avventura di olfattiva incredibile!

ps
io i grani di caffè sono quasi sicura di ricordarmeli, ma se qualcun altro per sicurezza se li portasse...

6 commenti:

Alessandra di Varese ha detto...

Carissimi B&B e Adjumi,
confermo e riconfermo la partecipazione a tutte le iniziative da voi proposte ad Exsence.
Ormai ci avete adottato.
Un abbraccio
Alessandra di Varese

marzipan ha detto...

Sigh, sigh, sto già piangendo. Ma se, sniff, arriviamo a incontro in corso possiamo intrufolarci?

Elena ha detto...

Io vengo senz'altro, cercherò di intrufolarmi, sono piccola magra e determinata!

Sabricat Glamour ha detto...

Una lacrimuccia per Osmotheque.
Ma una sola perchè dal momento che ci facciamo la DUE giorni...non sto nella pelle!!!!

Tamberlick ha detto...

B&B, quando andrete da Kaon ricordate a Roberto di illustrarvi anche i due profumi di Jacques Zolty. Il primo, che si chiama come lui, "Jacques Zolty", è un maschile che a mio avviso appartiene a quella famiglia di profumi il cui nesso di parentela è l'elicriso (o immortelle): da Sables e Nero di Farmacia SS. Annunziata, fino alla fragola futuristica di H&G passando per Fougère Bengale di P.d'Empire(recente paicevolissima riscoperta)e Eau Noire di Kurkdjian per Dior. Edt di ottima tenuta aperta dall'alcolica violenza di una lavanda molto secca, con un'evoluzione bella, che da piacere, molto ben distesa e dominata nel mezzo da un bel patchouly, ben bilanciato nelle sue componenti di terra e legno, che si sostiene a lungo sopra la base del profumo per poi ritrarsi andando a comporre una meravigliosa base cipriata aromatica assieme al muschio di quercia (e a note verdi (la piramide dice cipresso) e legnose (la piramide dice legno di cachemire). Sarà mio molto presto. Classico e moderno al tempo stesso.

Il secondo è Lily Beach: questo "giglio di mare" che cresce a St. Barth è un fiorito con note ozonico/salate che definirei molto raffinato. Anche se, per vero, nella piramide figurano anche garofano e cardamomo! Femminile ma di carattere.

Anonimo ha detto...

Ciao, siamo Elena e Alessandra. Vorremmo unirci all'evento delle 14.00. Possiamo? Ci presentiamo e basta?
A domani!
ciao
Elena + Alessandra (quelle alte)