23 agosto 2012

Pergine Spettacolo Aperto: Foto e ringraziamenti/Pictures& Thanks


Vi posto un po' di fotine scattate a Pergine Valsugana, durante il Festival “Sensibilmente”, svoltosi lo scorso luglio, dedicato alla sensorialità e alla percezione delle cose. Oltre ad un ricco programma di iniziative ed eventi speciali, ogni giorno era possibile sperimentare in prima persona il misterioso mondo dei sensi attraverso stanze tematiche a disposizione del pubblico: tavoli sulla vista e le dis-percezioni legate alle illusioni ottiche, sull'udito e i suoni, percorsi polisensoriali da compiere al buio, “Macchine per il teatro incosciente”... 


Here you have some pictures I shot in Pergine, during the festival "Sensibilmente/Sense-wise" dedicated to the senses and the perception of things. In addition to a rich program of initiatives and events, every day you could experience firsthand the mysterious world of the senses through thematic rooms: view perceptions and dis-perceptions, multisensory paths to be walked blind, hearing rooms, "Machines for the unconscious theater" ...



 ... Per la mia stanza sulle percezioni olfattive ho ideato un'esperienza di un quarto d'ora circa, da effettuare in piccoli gruppi di massimo 8 partecipanti. Ogni sera ho accompagnato circa 30-50 visitatori in un percorso di analisi, valutazione e riconoscimento di alcuni odori, e in un'esperienza di associazione tra olfatto e tatto che ha dato risultati sorprendenti, soprattutto quando a partecipare erano bambini o persone non vedenti o non udenti, che quindi portavano una capacità diversa di interagire con la sfera degli odori.

L'esperienza, per me, è stata di quelle indimenticabili, e credo lo sia stata anche per le quasi quattrocento persone che hanno partecipato nei dieci giorni di performance: molti sono tornati più sere consecutive per ripetere l'esperienza con parenti e amici.
Questo post è anche l'occasione per ringraziare tutto il delizioso staff organizzatore di “Pergine Spettacolo Aperto” e specialmente la Direttrice artistica Cristina Pietrantonio, che si sta sforzando di fare del Festival un'occasione di confronto, stimolo ed esplorazione multiforme della realtà tramite un'offerta culturale di ottima qualità ed un'organizzazione “easy” che mi ha conquistata.
Grazie Cristina, per avermi offerto l'opportunità di portare le mie riflessioni e i miei stimoli ad un pubblico così ampio, curioso e ricettivo: lo scambio quotidiano che ho avuto in quei giorni mi ha arricchita enormemente sia come persona che come studiosa del mondo olfattivo. Info e sito: qui




... For my “olfactory” room I designed a 15-minutes-experience to be carried out in small groups of up to 8 participants. Every night I led about 30-50 visitors through a process of analysis and evaluation of certain odors, and through an association of smell and touch that gave surprising results, especially when there were children partecipating, or people with visual/hearing impairments who perform a different interaction with the sphere of odors.
The experience for me was unforgettable, and I think it was also for the nearly four hundred people who attended during the 10-days-performance, many of which have returned several evenings to repeat the experience with family and friends.
This post is also an opportunity to thank all the lovely staff of "Pergine Spettacolo aperto" and especially the Artistic Director Cristina Pietrantonio, who is striving to make the festival an opportunity for confront, stimulus and multifaceted exploration of reality, by a cultural offer of high quality, with and “easy” organization that won me over.
Thanks Cristina, for giving me the opportunity to throw my inputs to such a large audience of people, curious, open and receptive. The daily exchange I had in those days enriched me enormously both as a person and as a student of the olfactory world.


   




















Nessun commento: