23 marzo 2013

Esxence Fotoreport 5: Ashoka (Neela Vermeire)

Una delle fragranze che più mi hanno colpita tra quelle in mostra ad Esxence è il nuovo lancio di Neela Vermeire: Ashoka. Un profumo con una base di costosissimo e introvabile legno di sandalo Mysore come non se ne sentiva da un bel pò.  Il profumo è dedicato ad Ashoka, uno dei più grandi imperatori Indiani, vissuto oltre 2000 anni fa. Dopo aver conquistato la città di Kalinga uccidendo centinaia di migliaia di persone, l'Imperatore Ashoka fu sopraffatto da un sentimento di rimorso per tutte le morti che lui e il suo esercito avevano causato. Si convertì quindi al buddismo e visse da allora in poi secondo questa filosofia e anche la sua vita politica prese una direzione pietosa e misericordiosa, emanò editti e leggi "illuminate" che miravano alla pace e alla protezione dei più deboli. Il profumo "Ashoka" ha una base solida e ben assestata di muschio e legno di sandalo, la gentilezza che vinse il cuore dell'Imperatore si percepisce benissimo attraverso un cuore fiorito e polveroso, caratterizzato da una nota di mimosa; il profumo ha una proiezione buona ma senza bisogno di strafare (è un Imperatore, e si sente) e dura diverse ore.  La fragranza non è ancora in vendita: la nuova bottiglia che la conterrà e che vedete in foto -a base schiacciata invece che tonda, disegnata da Dinand- è ancora in via di produzione e quindi per qualche mese Ashoka non sarà nei negozi. Ma appena lo trovate (e senz'altro se fate un passo ad Esxence) prendetevi il tempo di scoprire questo piccolo gioiello, perchè vale davvero la pena.

One of the fragrances that most struck me among those on display at Esxence is the new launch by  Neela Vermeire: Ashoka. A fragrance characterized by a base of very expensive and hard-to-find Mysore sandalwood like we haven't smelled since years. The scent is dedicated to Ashoka, one of the greatest Indian Emperors who lived over 2000 years ago. After conquering the city of Kalinga, killing hundreds of thousands people, Ashoka was overcome by a feeling of pity and remorse for all the deaths he had caused. Eventually he converted to Buddhism and lived thereafter in accordance with this philosophy, issuing "enlightened" edicts and laws that aimed to create peace and protect the weak. The scent "Ashoka" features a solid and well established base of sandalwood and musk, the gentleness which won the Emperor's heart is reflected in a floral body with a strong mimosa note. The scent has a good projection with no need for loudness (it's an Emperor, after all!) and lasts several hours. The new bottle signed by Dinand -which you see in the picture, with a flattened base- is still in production and this means that for a few months Ashoka will not be in stores. But as soon as you find it (and certainly if you go to Esxence) take time to discover it because it's really worth.

2 commenti:

dgambas ha detto...


Thank you for this nice and informative article. I shared it on FB.



Grazie per questo articolo bello e informativo. Condiviso su FB.
(tradotto da Bing)

Marika Vecchiattini ha detto...

Dgambas, thank you!!! :-D