28 marzo 2013

Thomas Fontaine e la Maison Patou (1/2)

Thomas Fontaine è un compositore di profumi di cui, a breve, si parlerà moltissimo. Ma per spiegare il perchè, è necessario prima riepilogare brevemente la storia della Maison Patou.
Il grande sarto francese Jean Patou aprì la sua prima casa di moda nel 1912, e ben presto il suo stile sportivo e informale guadagnò un successo internazionale. Nel 1925 decise di seguire l'esempio di altri couturier, e lanciò la sua linea di profumi: uscirono così Amour Amour, Que Sais-je? e Adieu Sagesse, composti dal grande Henri Almèras. La collaborazione tra Almèras e Patou proseguì ancora a lungo: nel 1928 fu inventata la lozione solare "Huile de Chaldee" (ideale per le vacanze in barca e per la vita all'aria aperta che iniziava a diventare di moda). La lozione ebbe tanto successo da dover essere trasformata in un profumo vero e proprio. Nel 1930 Almèras compose Joy, allora pubblicizzato come il profumo più costoso del mondo, lanciato sul mercato appositamente per sconfiggere la Depressione in cui il mondo occidentale era caduto dopo il crack di Wall Street del 1929.

Thomas Fontaine and the House of Patou (1/2)

I'm sure that, within short, we'll read a lot about Thomas Fontaine. And to explain why, I need to go back a little and tell you -shortly- the story of the House of Patou.
The great couturier Jean Patou opened his first fashion house in 1912, and soon his sporty, informal clothing gained success, mainly in France and the USA. In 1925, like other couturiers were doing in those years, Patou launched his line of fragrances: Amour Amour, Que Sais-je? and Adieu Sagesse, composed by the great Henri Almèras The collaboration between Almèras and Patou continued for a long time: in 1928 they invented the suntan lotion Huile de Chaldee (for "outdoor holidays" that were coming in trend in that period) which was so successful that it had to be transformed into a perfume itself. In 1930 Almeras composed Joy, advertised as "the costliest perfume in the world", launched specifically to defeat the Depression in which the Western world had fallen after Wall Street collapsed in 1929.



24 marzo 2013

Esxence Fotoreport 7: Montale, Etat Libre d'Orange, Olivier Durbano

Altre cose che mi hanno colpita ad Esxence, e che saluto con un bel FINALMENTE!!!

1 - Finalmente Montale Paris ha deciso di far uscire anche in Italia una fragranza leggendaria che è tra le migliori del marchio: Attar. Andatelo a provare assolutamente perché è una rosa perfetta, anzi forse LA rosa perfetta: fresca, rugiadosa, appena sbocciata, perfettamente naturale. (io non vedo l'ora di trovarlo nei negozi perché ho un certo innamorato barbuto e con la fede al dito che non vede l'ora di indossarlo...).

2 - Finalmente Olivier Durbano ha deciso di lanciare i suoi "Parfums de Pierres Poemes" anche in estratto. I flaconi rettangolari da 30ml contengono un 30-40% di essenza. Io ho testato Black Tourmaline e Quartz Rose che mi hanno entusiasmata, è vero che le formule non sono state cambiate per nulla, semplicemente la loro presenza su pelle è diventata più intensa, rotonda, quasi palpabile. Una vera meraviglia da indossare.

3 - Finalmente qualcuno ha fatto uscire un profumo ispirato al balletto "L'Apres-midi d'un Faune" che Debussy aveva composto -e Nijinski coreografato- per i Balletti Russi di Parigi un secolo fa (1912). Potete vederne l'interpretazione di Rudolf Nureyev cliccando qui (coreografie, costumi e scenografie sono originali). Il marchio è Etat Libre d'Orange (e chi altri, sennò?). Non vedo l'ora di testarlo meglio e poterne parlare a ragion veduta, ma quello che ho sentito dopo averlo portato due giorni di fila mi sta facendo pensare che possa essere addirittura il migliore della linea: le note di elicriso, muschio di quercia, cuoio, mirra e benzoino lo rendono strano e particolare, verde, terroso, luciferino e molto erotico; quindi, perfettamente coerente sia con il tema del balletto che con il marchio Etat Libre d'Orange. Lo firma Ralph Schwieger  (autore anche di Lipstick Rose della linea Frederic Malle). Lo recensirò senz'altro perché mi ha entusiasmata!


Other things that struck me at Esxence, which make me say "WELCOME, AT LAST!" 
1 - Montale Paris has decided to release in Italy a legendary fragrance, among the best of this brand: Attar. Try it absolutely because it's a perfect rose, or better THE perfect rose: a fresh, dewy natural rose, just in bloom. 

2 - Olivier Durbano has finally decided to launch his "Parfums de Pierres Poémes" in extract concentration. The smaller, 30ml bottles will contain 30-40% of essence. I swoon testing  Black Tourmaline and Quartz Rose their formulas have not changed at all, while their presence on the skin has become more intense, round, almost tactile. A wonder to be worn with real joy.

3 - Finally someone has released a fragrance inspired by the ballet "L'Apres-midi d'un Faune" that Debussy had composed and-Nijinsky choreographed for the Ballets Russes in Paris a century ago (1912). You can see Rudolf Nureyev's interpretation by clicking here (choreography, costumes and set designs are original). The brand is Etat Libre d'Orange (who else?) and I look forward to testing it further and be able to speak about it better, but what I smelled in two days is making me think it may even be the best of the line: the notes of immortelle, oakmoss, leather , myrrh and benzoin create an oddly green, earthy, devilish and very erotic scents, perfectly consistent with both the theme of the Ballet and the brand's values. It bears Ralph Schwieger's signature (he's  authored Lipstick Rose by Frederic Malle). Pic from/Immagine da Cafleurebon

23 marzo 2013

Esxence Fotoreport 6: Acqua Decima (Eau d'Italie)

Eau d'Italie propone costantemente, da quasi 10 anni, fragranze non solo originali e interessantissime, ma anche indossabili con gran piacere. E proprio questa capacità di coniugare eleganza, benessere e originalità ad aver posizionato questo marchio (di cui si parla troppo poco secondo me), ai vertici della profumeria artistica "made in Italy".
Acqua Decima, in mostra ad Esxence, è l'ultimo lancio di questo marchio: un bell'agrumato come te lo aspetteresti da Eau d'Italie: positivo, luminoso, euforizzante,  e soprattutto raffinato. Limone, mandarino, neroli, petitgrain, hedione (un booster per gli agrumi!), foglie di menta, legno bianco, vetiver, compongono una fragranza freschissima, amara, secca, energizzante. E' vero che le fragranze agrumate (o esperidate) non sono il genere più innovativo e originale, ma proprio perchè il rischio della banalità è così alto, quando il risultato è gioioso  e  fa venire una gran voglia di indossarlo, mi sembra che ci sia di che sorridere. Non sono riuscita a capire quanto dura e come si proietta, avevo troppe altre cose addosso, ma appena lo riprovo, aggiungo le mie impressioni anche su questo aspetto.

Eau d'Italie has being offering for almost 10 years, fragrances not only original and interesting, but also pleasurably wearable. It's precisely this ability to combine elegance, comfort and originality to place this brand at the top of artistic perfumery "made in Italy".
Acqua Decima, on show at Esxence, is the latest launch of this brand: a nice citrus scent as you would expect from Eau d'Italie: optimistic, bright, euphoric, and especially refined. Lemon, mandarin, neroli, petitgrain, hedione (a booster for citrus!), mint leaves, white woods, vetiver, concoct a fresh, bitter, dry, energizing fragrance. It 's true that citrus scents are not the most innovative and original kind of scents, but just because the risk of banality is so high, when the result is so exhilarating and makes you want to wear it, well, it's good, isn't?  I couldn't understand its  projection and duration, as soon as I re-test it, I'm adding my thoughts on this issue.

Esxence Fotoreport 5: Ashoka (Neela Vermeire)

Una delle fragranze che più mi hanno colpita tra quelle in mostra ad Esxence è il nuovo lancio di Neela Vermeire: Ashoka. Un profumo con una base di costosissimo e introvabile legno di sandalo Mysore come non se ne sentiva da un bel pò.  Il profumo è dedicato ad Ashoka, uno dei più grandi imperatori Indiani, vissuto oltre 2000 anni fa. Dopo aver conquistato la città di Kalinga uccidendo centinaia di migliaia di persone, l'Imperatore Ashoka fu sopraffatto da un sentimento di rimorso per tutte le morti che lui e il suo esercito avevano causato. Si convertì quindi al buddismo e visse da allora in poi secondo questa filosofia e anche la sua vita politica prese una direzione pietosa e misericordiosa, emanò editti e leggi "illuminate" che miravano alla pace e alla protezione dei più deboli. Il profumo "Ashoka" ha una base solida e ben assestata di muschio e legno di sandalo, la gentilezza che vinse il cuore dell'Imperatore si percepisce benissimo attraverso un cuore fiorito e polveroso, caratterizzato da una nota di mimosa; il profumo ha una proiezione buona ma senza bisogno di strafare (è un Imperatore, e si sente) e dura diverse ore.  La fragranza non è ancora in vendita: la nuova bottiglia che la conterrà e che vedete in foto -a base schiacciata invece che tonda, disegnata da Dinand- è ancora in via di produzione e quindi per qualche mese Ashoka non sarà nei negozi. Ma appena lo trovate (e senz'altro se fate un passo ad Esxence) prendetevi il tempo di scoprire questo piccolo gioiello, perchè vale davvero la pena.

One of the fragrances that most struck me among those on display at Esxence is the new launch by  Neela Vermeire: Ashoka. A fragrance characterized by a base of very expensive and hard-to-find Mysore sandalwood like we haven't smelled since years. The scent is dedicated to Ashoka, one of the greatest Indian Emperors who lived over 2000 years ago. After conquering the city of Kalinga, killing hundreds of thousands people, Ashoka was overcome by a feeling of pity and remorse for all the deaths he had caused. Eventually he converted to Buddhism and lived thereafter in accordance with this philosophy, issuing "enlightened" edicts and laws that aimed to create peace and protect the weak. The scent "Ashoka" features a solid and well established base of sandalwood and musk, the gentleness which won the Emperor's heart is reflected in a floral body with a strong mimosa note. The scent has a good projection with no need for loudness (it's an Emperor, after all!) and lasts several hours. The new bottle signed by Dinand -which you see in the picture, with a flattened base- is still in production and this means that for a few months Ashoka will not be in stores. But as soon as you find it (and certainly if you go to Esxence) take time to discover it because it's really worth.

22 marzo 2013

Esxence Fotoreport 4: Autour du Parfum

Autour du Parfum è un marchio francese lanciato dieci anni fa da Eline Pajot. I suoi deliziosi complementi d'arredo (pomanders e cuori d'argento pieni di cere profumate) si trovano anche da noi, ma sono le sue eux de parfum che fino ad oggi mancavano (purtroppo). E scrivo "purtroppo" perchè sono piacevolissimi, e con un rapporto qualità/prezzo stile Les Nereides (cioè fantastico) che mi ha conquistata. Ho testato un profumo a base incenso (Encens d' Ange), un'ambra (Ambre Mystere), un iris (Poudre d'Iris) e un patchouli (Patchouli Tonka) gentili e morbidi, non troppo intellettuali o impegnativi ma fatti con grazia, intelligenza e buongusto, di quelli che quando ti conquistano, poi te li tieni per sempre e li indossi quando vuoi star bene con te stesso, così per coccolarti. Consiglio una visita allo stand Autour du Parfum, sia per conoscere i profumi che per ammirare i deliziosi collier con cuore d'argento da riempire di profumo (geniali... io ne ho già uno!).

Autour du Parfum is a brand known in Italy for its delicious, silver plated pomanders full of scented wax. But their eux de parfum  were missing, unfortunately. I say "unfortunately" because they're extremely delectable, with a fantastic quality/price ratio (Les Nereides style) that I liked so much. I tested an incense-based scent (Encens d' Ange), an amber (Ambre Mystere), an iris (Poudre d'Iris) and a gentle patchouli (Patchouli Tonka), not too intellectual or challenging but extremely smart, the kind of scents that win you over  with grace and good taste, the ones you wear any time you want to feel good about yourself. I recommend a visit to the Autour du Parfum boothto test the scents and to admire the lovely necklaces with silver heart pendant,designed  to be filled with perfume (genial... I already have one!).

Esxence Fotoreport 3: Arte Profumi

Un marchio nuovo che mi è piaciuto conoscere ieri: Arte Profumi. La fondatrice del marchio ha una passione per l'arte (possiede una galleria d'arte) e ha deciso di associare all'arte visiva anche quella profumata, creando delle fragranze che mi hanno colpita per concentrazione (35/40% di essenza, un vero sproposito!) e per buon gusto. Una vaniglia fiorita davvero bella, un fumoso secchissimo e denso, senza svenevolezze o inutili dolcezze, un esilarante aromatico a base di assenzio che mi è piaciuto moltissimo, un'ambra speziata calda e severa, un paio di agrumati secchi e amari come digestivi (yuzu e pomelo)... sono solo le prime impressioni, ne parlerò meglio perchè mi sono piaciuti tutti!!!


A new Italian brand that I explored yesterday: Arte Profumi. The founder of the brand has a passion for art (she owns an art gallery) and decided to combine visual and fragrance arts, creating a series of scents that struck me for concentration (35/40% of essence!) and good taste. A floral vanilla scent reminiscent of defunct Vanilia, a smoky scent of dark dryness, without any unnecessary sweetness, an exhilarating aromatic work on absinthe that I liked very much, a severe, warm, spicy amber, a couple of dry citruses (yuzu and pomelo) as bitter as digestive liqueurs... these are only first impressions, I'll report them better because I liked them all!

Esxence Fotoreport 2: Mouillettes&Co.

La prima cosa che ho fatto arrivando ad Esxence è stata quella di andare a salutare Maria Grazia Fornasier ed Emanuela Rupi nello stand di Mouillettes&Co: avevo letto di un piccolo gioco/test sulla storia della profumeria e delle note odorose, e avevo voglia di provarlo, così ho fatto la "cavia" per il primo test della giornata. E mi sono divertita moltissimo: si tratta di annusare alcune materie prime, stabilire se sono naturali o sintetiche (e qui le sorprese sono assicurate!) e poi associarle al periodo storico in cui uscirono. E per ultimo... associarle al profumo in cui sono state usate per la prima volta. Consiglio a tutti di provare il test, non solo perchè è divertente mettersi alla prova, ma anche perchè è un ottimo modo per imparare alcune cose interessanti sulla storia del profumo!

Esxence Fotoreport 1: Volubilis (Bruno Acampora)

Ieri, primo giorno di apertura di Esxence - The Scent of Excellence  ho potuto provare la nuova fragranza di Bruno Acampora: "Volubilis". Io di solito non sono una fan delle fragranze dominate dalla rosa, riesco ad avvicinarmici solo quando la rosa è "abbigliata" con qualcosa di insolito o interessante, in questo caso si tratta di pepe rosa, garofano e una nota di menta che la ricoprono dall'inizio alla fine, raffreddandola in maniera intrigante. Ieri sera, visto che me ne hanno dato un piccolo sample, l'ho indossata prima di andare a dormire e stamattina... mi ha svegliata lei con una nota fresca di menta e una dolce di rosa, che pompavano a tutta forza dal mio polso. E' bello avere delle certezze: la diffusività e la durata delle fragranze in olio di Acampora non si smentiscono mai...

Yesterday, the first day of "Esxence - The scent of Excellence" Exhibition in Milan I  tried the new fragrance by Bruno Acampora: "Volubilis". I'm usually not a big fan of rose-based scents, I can approach them only when rose is "dressed" with something unusual and interesting.  In this case, pink pepper, carnation and a mint note wrap it up from beginning to end, cooling it down in an odd, unique way. Last night -as I've been given a small sample- I put it on before going to sleep and this morning... she woke me up, still pumping loud on my wrist. It's nice to have certainties: radiance and duration of Acampora oil fragrances is one of these...

18 marzo 2013

Atelier di composizione

Vi segnalo una nuova iniziativa che ho organizzato con Caterina Roncati e il Profumificio del Castello (Genova): l'Atelier di composizione Olfattiva
Sono tre incontri di tre ore in cui approfondiremo alcune tematiche legate alla composizione delle fragranze e proveremo a comporre una fragranza  personalizzata. 
Il primo dei tre incontri sarà sabato 23 marzo dalle ore 15 alle 18.
Gli incontri sono aperti a tutti, non c'è alcun bisogno di conoscenze specifiche sulla profumeria, e se siete interessati a partecipare è meglio che vi prenotiate: non possiamo accogliere più di 12 persone per volta.   
Per tutte le informazioni cliccate sulla locandina!!!

13 marzo 2013

Una serata con Maria Candida Gentile

L'incontro di ieri sera con Maria Candida Gentile è stato un'occasione per conoscere meglio una vera artista della profumeria, le cui opere sono emozionanti come poche altre. Sono fragranze capaci di immergerti in atmosfere e sensazioni familiari -una passeggiata in un giardino botanico, l'amore per una certa voce blues, la nostalgia per un figlio trasferitosi in un paese lontano- in maniera immediata e diretta, senza alcuno sforzo apparente. In realtà, dietro a tanta semplicità c'è una tecnica compositiva solidissima ottenuta in decenni di formazione, e un gusto per le materie prime che mi suscita meraviglia ogni volta che annuso un suo profumo.

A meeting with Maria Candida Gentile




Yesterday's meeting with Maria Candida Gentile was an opportunity to learn more about a true artist of perfumery, whose works are among the most exciting you'll ever smell. Her fragrances radiate familiar feelings (like a walk in a botanical garden, a love for a certain blues voice, the longing for a child who moved into a far country) in an immediate and very direct way, without any apparent effort. In fact, behind such simplicity is a solid compositive technique obtained through decades of training, and a taste for raw materials which amazes me every time I smell her perfumes.

12 marzo 2013

Incontro con / Meeting with Maria Candida Gentile

Il ciclo di Degustazioni Olfattive con aperitivo al Cambi Caffè di Genova (Vico Falamonica) prosegue oggi con lo straordinario incontro con Maria Candida Gentile, “Maitre Parfumeur” italiana apprezzata in tutto il mondo, che ci porterà nel suo universo artistico presentandoci le sue fragranze e raccontandoci come le compone e da cosa traggono ispirazione.
L'incontro avrà inizio alle ore 18.00 e terminerà intorno alle 19.30-20.00;  verrà offerto un calice a tutti i partecipanti.


Our cycle of Olfactory Tasting with aperitif today features a star: Maria Candida Gentile, Italian "Maitre Parfumeur" appreciated all over the world, will lead us into her artistic world presenting her fragrances and telling us their stories and how she composed them.
The meeting will begin at 18.00 and end around 20.00a glass will be offered a glass to all participants.

8 marzo 2013

Al Cosmoprof con Ineke / At Cosmoprof with Ineke

Per chi avesse voglia di venire a trovarmi, sabato e domenica saro' al Cosmoprof di Bologna,  al padiglione California, insieme a Ineke Ruhland, compositrice di fragranze eleganti ed evocative di cui vi ho gia' parlato qualche volta. Se avete voglia di venire a conoscere le fragranze di Ineke facendovele raccontare direttamente da lei (e da me) siete i benvenuti!
---------------------------
I'll be at Cosmoprof Exhibition with perfumer Ineke Ruhland at the California Pavillion! Come to discover Ineke's artistic line and her new "romantic" addition, you'll be most welcome!

Aggiornamento: ecco le foto! Here you have some pic!

Lo stand di Ineke con la sua linea classica e la nuova linea "Floral Curiosities". 

Ineke's booth with her classical line and the new "Floral Curiosities"
Un dettaglio della linea "Floral Curiosities": a breve ne parlerò meglio in un post dedicato! 

A detail of Ineke's new "Floral Curiosities": I'll post a full review asap!

L'atmosfera nel Padiglione California era informale e  divertente: Ineke e Stefania Nobile (di Nobile 1942) con la compositrice Yosh Han,  si fanno fotografare con i baffi di Sombre Negra.

The mood in California Pavillion was informal and fun: here you see Ineke and Stefania Nobile (of Nobile 1942) with perfumer Yosh Han, wearing the Sombre Negra Moustache!

7 marzo 2013

I profumi nu_be

Oggi vi parlo di un nuovo marchio della profumeria italiana: nu_be. Mettetevi comodi, che è lunga, e intanto fate partire questo video (Jean Michel Jarre, Oxygene 2, 1977: io l'ho ascoltato a nastro mentre scrivevo questa recensione).
nu_be nasce dalla collaborazione tra un gruppo di giovani intraprendenti e Fluidounce, un'azienda produttrice di fragranze artistiche che si è avvalsa, in questo caso, dei talentuosi compositori di Takasago.
Il progetto nu_be parla “delle origini dell'universo, di quel magma primordiale da cui nascono le stelle, materia ancora in fusione che fa pensare al Caos, ad uno stato che precede la Forma compiuta (…). Un percorso avventuroso che comincia molto lontano e approda poi alla vita sulla terra: da nube dello spazio siderale, la stessa polvere celeste diventa "new being", nuovo essere, vivente e rinnovato (…) Qualcosa di spirituale e di cosmico che ricorda l'incontaminato nelle viscere della terra”.

nu_be new line of scents

Today I'm writing about a new Italian brand: nu_be. Sit back, because this post is long, and in the meantime start this video (Jean Michel Jarre's Oxygene 2, 1977: I have listened to this while writing this review).
nu_be is a collaboration between a group of an enterprising group of young people and Fluidounce, a new manufacturer of fragrances which has required the work of talented composers from Takasago.
"nu_be speaks of the origins of the universe, of that primordial magma that gave birth to stars, a material still in fusion harking back to Chaos, a state preceding finished Form. (...). An adventurous trek that begins far, far away to end up as life on Earth: from a cloud in sidereal space, the celestial dust itself becomes a "new being", alive and transformed. (…) Something spiritual and cosmic recalling the uncontaminated matter boiling in the Earth's bowels" they say on their website.

5 marzo 2013

Happy Noseday 2013!


Domenica 10 marzo alle 19 presso The Essential Gallery (Via Vittoria 2 - Roma), Campomarzio70 festeggia il terzo anniversario con l'Happy Noseday 2013
A festeggiare con loro, e con tutti coloro che vorranno fare gli auguri di persona (io non potrò, sarò al Cosmoprof, poi vi racconterò meglio)  ci saranno -tra gli altri- Alessandro Gualtieri (Nasomatto), Stefania e Massimo Nobile (Nobile 1942), Lorenzo Dante Ferro (Amorvero), i coniugi Brooke (Grossmith), Yosh, Vero Kern, Andy Tauer, Emilie Brecourt, Naomi Goodsir oltre a rappresentanti di molti altri brand della profumeria "di ricerca"
Inoltre, alle 16.30 all'Hotel Valadier (Via Colombella 16) avrà luogo uno spettacolo che combina la ricerca storica sulle fragranze ad una ricerca musicale  tra Belle Epoque e Anni Folli. Lo spettacolo partirà da quest'evento di Campomarzio per poi proseguire, in tour, in altre città italiane (a breve vi posterò  date e locations). Tra i virtuosi in concerto spiccherà una voce narrante: quella di Ermano Picco, ovvero il nostro Magnifiscent!

Sunday March 10th Campomarzio70 (Rome) celebrates its third birthday with the event "Happy Noseday 2013"! The celebration will be joined by Alessandro Gualtieri (Nasomatto), Stefania and  Massimo Nobile (Nobile 1942), Lorenzo Dante Ferro (Amorvero), i coniugi Brooke (Grossmith), Yosh, Vero Kern, Andy Tauer, Emilie Brecourt, Naomi Goodsir and other representatives of "alternative" perfumery.
Moreover, a musical event marrying scented and musical notes will take place, with a thrilling narrating voice: Ermano Picco's that is, Magnifiscent's!

4 marzo 2013

Le Donne, i Profumi, le Storie, gli Amori/ Of Women, Scents, Stories, Loves

Giovedì 7 marzo presso il Profumificio avrà luogo il primo di una serie di incontri letterari/olfattivi intitolati "Le Donne, i Profumi, le Storie, gli Amori". Durante gli incontri -ad ingresso libero- faremo la conoscenza di figure storiche femminili attraverso le parole della scrittrice Simonetta Ronco, autrice di romanzi e biografie storiche. Inoltre, per ogni personaggio presenteremo il profumo che Caterina Roncati (fragrance designer della Farmacia del Castello) e io abbiamo composto in base a come lo abbiamo "percepito" attraverso le pagine del libro.  Iniziamo giovedì prossimo con "Madama Cristina": oltre a Simonetta Ronco, Caterina Roncati e me sarà presente anche Loredana Pessa, curatrice delle Civiche Collezioni Tessili. Cliccate sulla locandina per tutte le info e il programma degli incontri! 

Thursday, March 7  a new series of literary/olfactory events will take place at the Profumificio (Genova).  The meetings, named "Of Women,  Scents,  Stories, Loves" will present a series of  historical figures of women depicted by the words of Simonetta Ronco, writer, author of novels and biographies. In addition, for each character we will present the perfume that Caterina Roncati (fragrance designer of Farmacia del Castello) and I crafted  ​​based on how we "felt" the character through the pages of the book.
Next Thursday for "Madama Cristina" also Loredana Pessa (Curator of the Textile Civic Collection) will be present.