24 febbraio 2008

Sniffathona quinta parte: Editions de Parfums Frederick Malle



Poi Guido ci ha raccontato della linea di Frederick Malle e dell’idea che gli sta dietro: invitare i migliori nasi a produrre qualcosa di personale senza alcun brief creativo e senza vincoli economici (in generale viene indicato un costo massimo per l’insieme degli ingredienti). Così i creatori possono scegliere le materie prime con cui vogliono lavorare e realizzare fragranze originali, senza preoccuparsi di quanto dovranno vendere per permettere all’azienda di rientrare delle spese. Ho chiesto a Guido se a livello di vendite questa politica premia, e la risposta è stata sì, le persone sentono la differenza e ne restano affascinate. Il più venduto della linea è French Lover, seguito dalla tuberosa esuberante di Carnal Flower, e poi Vetiver Extraordinaire, Musk Ravageur, Bigarade Concentrée e a seguire gli altri.
Li abbiamo sentiti tutti, partendo da Le Parfum de Therese, creato da Edmond Roudnitska e poi destinato alla moglie Therese, Angeliques sous la Pluie, una fragranza freschissima di ginepro e coriandolo, quasi marina, con una nota d’angelica che ricorda un prato inumidito da una pioggia primaverile, e mentre Sabrina sospirava per le spezie sensuali e il soffio animale di Musk Ravageur, io mi lasciavo incantare da Bigarade Concentrée, in cui Monsieur Ellena ha esplorato il lato selvatico del limone, ruvido, verde, accostato al legno di cedro; appena spruzzato fa quasi pizzicare il naso e lacrimare gli occhi. Tra gli agrumati, questo ha una personalità unica. Sono riuscita a riprovare con calma En Passant della Giacobetti, che mi è piaciuto davvero moltissimo, con un inizio umido e fresco (cetriolo e lillà) che diventa boscoso, muschiato, come un tappeto morbido nel sottobosco. Più creazioni di Olivia Giacobetti annuso, più la mia ammirazione per lei cresce.
L’atmosfera era rilassatissima e l’entusiasmo contagioso, tanto che anche i clienti che entravano nel negozio si fermavano ad ascoltare i racconti che Guido ci faceva sulle fragranze e gli aneddoti su questo o quel creatore.
Poi Guido ci ha lasciati liberi di aggirarci per il negozio provando tutte le fragranze. Io ho provato due Fleur de Comores e Jardin Blanc di Maitre Parfumeur et Gantier; il primo è un fiorito tropicale, un invito al viaggio in luoghi esotici dove la brezza del mare profuma di fiori dolci e frutta. Un profumo come una risata spensierata e felice.
Il secondo invece è un melange di tuberosa/gelsomino dove domina un gelsomino dolce e brillante, prepotentemente cremoso, che quasi zittisce una tuberosa ancora in boccio, che mi ha tentata di brutto.
So che Grazy ha provato i tre nuovi Montale, io ho sentito solo Muskhallat, una rosa zuccherina ed invitante accostata a frutti di bosco e muschi, che vorrei risentire. Mi ha ricordato Rose Kashmirie di Rosine, in versione leggermente più metallica e dolce. Ma piacevole, non stucchevole.
Invece Marinella ha scoperto le palline d’ambra di MPG per gli ambienti, e ha deciso che non può più farne a meno, e che andrebbero benissimo nella sua nuova auto.

Abbiamo salutato Guido ringraziandolo per tutte le cose che ci ha insegnato e per aver passato due ore sotto il fuoco di fila delle nostre domande con grande disponibilità (e una competenza infinita). Noi non potevamo chiedere davvero di più, ma penso si sia divertito un pò anche lui...

15 commenti:

Diakranis ha detto...

Guarda, appena ho un pò di soldi che mia avanzano, e non devo comrpare profumi (ossia dopo aver comprato Ambre Precieux di Mpg, o magari li prenderò insieme..) prenderò i fantastici gessettini... la mia auto si sente orfana di odore.... :-(

;-)

Sono rimasta davvero abbagliata dai profumi delle edizioni di Malle... sono la mia nuova piccola ossessione... Insieme agli ambrati ed ai profumi Forti... Sto imparando davveor molto da Francesca..

Mi sto abituando a tutto ciò che non è fiorito...

Infatti il mio tanto sospirato Rose Kashmire è slittato al terzo posto nella lista dei desideri, dopo Cuir Maresque e Musk Ravageur Profumo alcolico...

Hai consigli per questa neofita di praticamente tutto ciò che non è fiore?

Anonimo ha detto...

credo che anchìio come Diakranis acquisterò Musk Ravageur. Mi piacciono i profumi sensuali.
Intanto, desidero segnalare un posto davvero speciale, qui a Varese, dove abito. Si chiama "L'Essenza" in vicolo Scuole 2 - difronte al Ristorante La Tartana - in cui si vendono praticamente tutti i profumi di nicchia che vedo circolare in questo blog con l'assistenza della gentilissima e competente sig.ra Proserpio, un esempio di pazienza infinita che fa provare tutte i tester che si vuole.
Alessandra

bmwsport84 ha detto...

si e' necessario anche specificare che alla fine se non piacciono a lui(Malle)pare li cestini ....

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Li cestina... mamma mia che mancanza di pietà noi comuni mortali... Alessandra, cara, bentornata, e grazie per la segnalazione, quando si torvano persone speciali e competenti è bene dirlo, così i nostri amici possono scegliere a chi rivolgersi!
Marinella fammici pensare, voglio suggerirti qualcosa che non ti faccia fare un salto sulla sedia, ma che ti avvicini con calma. L'Ambra di MPG è perfetta, intanto per cominciare, e anche gli altri due sono fantastici. Fammi pensare...

ps
vedo che Musk Ravageur ha fatto parecchie vittime... Quando Guido ha spruzzato la mouillette ho visto accendersi scintille ...

Anonimo ha detto...

Ciao carissima :)
Anche io sono stata conquistata dai Malle e con la curiosità di sentirne e provarne altri, tra cui L'eau d'Hiver (nn sono sicura di averlo scritto correttamente..)che mi era piaciuto e sembrato ideale per la stagione in arrivo..

Riguardo invece Musk Ravageur, che mi aveva colpitissima, ora invece riprovandolo lo trovo "troppo animale".. e invece adoro essere avvolta da Noir Epices..che credo comprerò.. ;)

ps: devo usare la forma anonima perchè mi dice che la password nn è corretta..ma nn è vero... :(

Barbara/Milady

bonesprit ha detto...

ciao cara ti ho mandato un mess privato su alf....ti è arrivato? bacioni

Diakranis ha detto...

Alessandra anche io ci vado in quella profumeria!! Se non sbaglio è quella nella piccola parallela ad una delle vie principali dello shopping vero?

OT:Se cerchi dei the allora DEVI andare da Peter's.. ne ha di ongi tipo e gusto, tra cui il mio preferito, il the verde ala ciliegia, quello che mi ha insegnato a bere il the, puro, senza zucchero o altro di aggiunto... :-) fine ot.

BMWSPORT84... ci mancherebbe anche che li produce che gli fan schifo scusa, ecchè gli editori pubblicano un libro che non ritengono valido??? :-)

Guarda io ho deciso che mi acquisto Ambre Precieux Se non lunedì prossimo comunque prestissimo... nel frattempo aspetto altri tuoi consigli (mi sono decisa a provare ambre precieux perchè ricordavo che tu e tante altre dicevate che era molto buono... come vedi io mi affido molto ai consigli di quelle più esperte... ;-P)

»♥« Þ놡†ë G®äzy »♥« ha detto...

Eccomi al rapporto! :-D
Riguardo a Frederic Malle, Musc Ravageur ha seminato un'altra vittima...Mi sono piaciuti molto anche Noir Epices, Carnal Flower e Iris Poudre.
Dei nuovi Montale invece, sono riuscita a provare: Mukhalat, Red Vetiver e Red Aoud.
Il primo non è proprio sulle mie corde...Fragole, vaniglia e altre note gourmand che nell'insieme hanno del chewing gum.Bambola di plastica profumata!E' la prima cosa a cui ho pensato.
Red Vetiver mi è apparsa una buona fragranza ma, dopo aver provato Vétiver Extraordinaire di Malle, il paragone si fa arduo.
Infine, solo lodi per Red Aoud!Me ne sono innamorata delle sue note di legno di oud e rose, così vellutato e caldo...Sarà il mio prossimo acquisto. ;-)
Smacks amica mia!

Diakranis ha detto...

ma ma ma tu ce l'hai jicky.... e me lo fai cercare a me?? è lo stesso di cui mi hai dato un assaggio vero?

Anonimo ha detto...

Ciao Bergamotto e Benzoino, innazi tutto mi scuso per l'intromissione, soprattuto qui perchè questo post non c'entra nulla con il tuo. Sto curando una tesi di laurea sull'odore...per cercare di creare un alfabeto olfattivo legato essenzialmente alle emozioni che le percezioni olfattive stesse ci provocano.
Vedo che non solo sei ferratissima sull'argomento profumo, ma sicuramente conosci a fondo anche tutto l'universo olfattivo e le sensazioni che ne derivano, senza contare che il tuo vocabolario "olfattivo" non è da tutti. Ora mi chiedo non è che potrei farti alcune domande e romperti un attimo sull'argomento?!
Se sei così disponibile e hai un attimo per una profana che cerca di capire qlc dell'universo olfattivo, ti lascio la mia mail!
silvia.burro@gmail.com
Grazie anticipatamente anche solo per quello che su questo blog ho già trovato!
Baci
Silvia

Diakranis ha detto...

ho visto inoltre che nella tua wish list c'è tabac blond... io ho provato l'extract e devo essere sincera non mi è piaciuto per niente.. o meglio, un inizio sfolgorante che si è esitinto in un odore vagamente artificiale come di qualcosa di clorato...

Che fosse il contenuto della fialetta danneggiato?

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Barbara, ciao cara, ho capito che ci sono delle configurazioni che a blogger non piacciono molto. Mi spiace, continuerò a rompere al team di blogger con le mie mail di aiuto e vediamo se si può fare qualcosa. Io l'Eau d'Hiver l'ho comprato quest'inverno e secondo me è eccezionale anche già adesso.
Invece sai che Noir Epices è tra quelli che non ho sentito? Mentre la mouillette passava mi sa che stavo chiacchierando o sospirando per qualcos'altro. Raccontamelo, se te lo ricordi, ti va?

Bonesprit ciao,sì, ti ho anche risposto... arrivato?

Marinella, allora oltre all'ambra di MPG, Musk Ravageur e Cuir Mauresque, vai a provare anche Dzonghka! dell'Artisan Parfumeur e Fumerie Turque di Lutens. E l'Ambra di Etro l'hai già sentita? Eppoi se trovi quelli delle Nereides, prova l'Imperial Opoponax. Solo per cominciare. Jicky che vedi nella mia swaplist è un'edt (oltretutto nuova), che io sento abbastanza diversa dall'edp che hai provato tu. Ho la digitale nuova, ti faccio foto dei miei e te le mando, ok?
Per quanto riguarda Tabac Blond... mah, mi sa che allora lo devo risentire...

Grazy, tesoro, inizio a pensare che ho perso qualcosa, a non aver sentito Noir Epices...
Ma quanto si sente la rosa in Red Aoud? Perchè mi incuriosisci, ma se la rosa è così in evidenza magari non è per me (è vero? dopo aver conosciuto il Vetiver Extraordinaire di Malle, i vetiver non sono più tutti uguali...)

Anonimo ha detto...

Ops, mi sei scivolata su bigarrade concentrée... hehe... Niente limone, ma un magnifico arancio amaro, nota che definirei "antipopolare" e che io amo moltissimo. Lì è resa ancora piu calda e individuale dal cumino che la fonde con la pelle di chi la indossa. E' favoloso d'estate per chi vuole un profumo astringente ma caldo al tempo stesso, mai banale.
Magnifiscent

Bergamotto e Benzoino ha detto...

Magnifiscent, ciao! Arancio amaro allora, eh? ( grazie per la correzione:-)).
Vigoroso, nobile, quasi severo eppure esuberante...
Non è da tutti, trattare gli agrumi così!

»♥« Þ놡†ë G®äzy »♥« ha detto...

Hum, Noir Epices merita veramente di essere sentito.Peccato non essere in grado di descrivertelo, in realtà annusavo il polso di diakranis, ma non l'ho provato sulla pelle.
Dunque, la rosa si sente sì in Red Aoud, ma è talmente carezzevole e priva di spigoli che forse potrebbe piacerti.
Dividerò con te il mio campioncino così ci fai sapere.Ormai il flacone è già partito per il Brasile, beato lui! :-D
Vetiver Extraordinaire è unico...